lunedì, Gennaio 30, 2023
9.6 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Zaia: le vittorie della lega alle elezioni sono le “primarie per l’autonomia”

Da leggere

zaia incazzaodi REDAZIONE

“Queste sono le primarie a favore dell’autonomia del Veneto, ed è bene che Renzi stia molto attento, anche perchè abbiamo sempre detto che non basta vincere a livello nazionale, ci vogliono i territori”. Così il presidente del Veneto Luca Zaia sul risultato delle elezioni amministrative in Veneto.

E Zaia spiega “Ho rivissuto i momenti delle elezioni regionali di un anno fa: La Lega presente nel territorio: la Lega che riesce a portare i suoi candidati alla vittoria e che soprattutto riesce a farli riconfermare, perchè se dopo cinque anni di governo vengono riconfermati i sindaci di alcune città con il 50 -60 pc, vuol dire che è apprezzata la nostra forza”, assicura commentando i risultati ottenuti alle amministrative a Cittadella (Pd), Villorba e Montebelluna (Tv) vinte al primo turno.

Quindi assicura: “Nei ballottaggi poi siamo messi bene”. E conclude che non ci sono dubbi: “A livello regionale continueremo a governare e a rispettare gli impegni presi con i cittadini”. (ADNKronos)

Ancora: “L’autonomia risolverebbe tutti i problemi per il Veneto. Immagino che tutti i bellunesi amerebbero di più essere come Trento e Bolzano piuttosto che essere specifici. Io lavoro per questo”. Lo ha sottolineato il presidente del Veneto, Luca Zaia a margine di un incontro a Conegliano (Treviso).

Rispetto al referendum sull’autonomia del Veneto, inoltre il governatore ha ribadito: “Solo un presidente del consiglio distratto potrebbe non vedere quello che è accaduto. E dato che a Renzi facciamo un sacco di critiche, ma non che che sia una persona distratta – ha concluso -, direi che dovrebbe tenere conto di quello che è accaduto e deve allargare i cordoni della borsa e dare autonomia a chi la vuole”. (Askanews)

- Advertisement -

Correlati

3 COMMENTS

  1. In fondo l’aspettativa di vita si allunga. Basta condurre una vita sana. E non suicidarsi, ovviamente, come centinaia di imprenditori veneti hanno fatto. E fanno.

  2. Altri 25 anni così e facciamo il referemdum. Per adesso è solo uno spunto ma se troveremo i fondi lo trasformeremo in concetto e in seguito in idea.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti

error: Content is protected !!