DAL “BOOM” DI DI MAIO “AL CRACK UP BOOM” DI LUDWIG VON MISES

di REDAZIONE Mentre l’indice della produzione industriale sprofonda, il vice-premier di Maio afferma: “Prevedo un nuovo boom tipo anni Sessanta”. Ovviamente, chi ha un pizzico di buon senso sa che le competenze e la conoscenza economica del parlamentare a 5 stelle sono a livello di quelle di uno studente al primo anno di Ragioneria. Così, anziché del boom dimaiano, noi preferiamo riportare le tappe del crack di cui ha scritto l’economista Ludwig von Mises. (Elleffe) Mises ne ha parlato nei suoi libri, ma serve a niente cercarlo nei testi di macroeconomia ufficiale, quella dei soloni che parlano e spiegano a raffica e non ne azzeccano mai una. Per loro, in vero, è una parola che non esiste. Tanti economisti di Scuola Austriaca ne parlano in lungo e largo su internet. Solo in Italia se ne sente parlare pochissimo. Noi ne parliamo da anni. Undici Maggio 2006 nel vecchio sito scrivevamo: “Alla nomina di Copter Ben, Bernake l’elicottero, una cosa era divenuta immediatamente chiara: il destino delle…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche ControPotere Denari