martedì, Settembre 27, 2022
14.4 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Ecco il 14° segnale della ripresa: aumenta la disoccupazione giovanile

Da leggere

disoccupazionedi LUIGI CORTINOVIS

Il Pil non crescerà come sperato, gli americani manco ci pensano ad investire in Italia, il debito pubblico aumenta, ma la ripresa italiana, secondo Renzi non si arresta un attimo. Lo conferma anche l’Istat, infatti: a gennaio il tasso di disoccupazione dei giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni è pari al 39,3%, in crescita di 0,7 punti percentuali rispetto al mese precedente.

 

L’aumento del tasso di disoccupazione giovanile – spiegano all’Istat – si deve a una diminuzione degli occupati di 31mila unita’ nel mese, mentre i disoccupati sono scesi di 4mila unita’. Su base tendenziale, la variazione degli occupati e’ di -7mila e quella dei disoccupati di -47mila: il tasso di disoccupazione mostra un calo di 1,6 punti. Dal calcolo del tasso di disoccupazione sono esclusi i giovani inattivi (né occupati né in cerca di lavoro perché impegnati negli studi, e chissà quanti sono…). L’incidenza dei giovani disoccupati tra 15 e 24 anni sul totale dei giovani della stessa classe di eta’ e’ pari al 10% (un giovane su 10 e’ disoccupato), in lieve calo (-0,1 punti) rispetto a dicembre. Nell’ultimo mese cala tra i 15-24enni il tasso di occupazione (-0,5 punti) e cresce il tasso di inattività (+0,6 punti).

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti