venerdì, Settembre 30, 2022
13.2 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Dopo 6 anni di carcere, libero il secessionista basco arnaldo otegi

Da leggere

ARNALDO-OTEGIdi REDAZIONE

È uscito dal carcere dopo sei anni Arnaldo Otegi, leader secessionista basco, che ha scontato la pena inflittagli per aver tentato di ricostituire il partito Erri Batasuna, che era stato dichiarato illegale. Otegi, secondo l’accusa, avrebbe agito in accordo con il gruppo terrorista ETA, di cui Batasuna era considerato l’ala politica.

L’ETA ha annunciato l’abbandono della lotta armata nel 2011. Otegi, all’uscita dalla prigione di Logroño, ha subito ripreso i toni da leader politico: “Tutte queste telecamere qui ci dicono che in Spagna ci sono ancora dei prigionieri politici. Sei anni e mezzo fa hanno tentato di incarcerarci, e lo hanno fatto solo perché avevamo scommesso sulla pace, e mi voglio congratulare con tutti voi perché avete continuato su quella via nonostante le provocazioni. La pace è, ovviamente, il percorso giusto ma su questo percorso dobbiamo scommettere fino in fondo”.

Sul tema è intervenuto il leader di Podemos Pablo Iglesias: “La libertà di Otegi è una buona notizia – ha scritto su Twitter – nessuno deve andare in carcere per le proprie idee”. Albert Rivera di Ciudadanos ha risposto rinfacciando la vicinanza politica di Podemos con il regime venezuelano: “Otegi era in carcere per appartenenza a una banda armata, per le proprie idee è stato arrestato Leopoldo López”.

Otegi potrebbe ora presentarsi alle elezioni regionali basche, che si terranno nel prossimo autunno.

La sua uscita dal carcere ha subito suscitato uno scontro tra chi se ne rallegrava e chi sottolineava che Otegi è stato condannato “per appartenenza a banda armata”.  Il suo eventuale rientro in politica porterebbe, secondo alcuni, a riaprire le ferite del passato, mentre altri ritengono che potrebbe aiutare a rimarginarle. (Euronews)

- Advertisement -

Correlati

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti