DALLA PANDEMIA AL TOTALITARISMO IN SETTE MOSSE

di ROSEMARY FREI Come se fosse stato pianificato in anticipo, miliardi di persone in tutto il mondo sono costrette passo dopo passo a calarsi in un modo di vivere radicalmente diverso, che implica un diverso modo di vivere e meno libertà personale, fisica e finanziaria. Ecco il modello per la realizzazione di questo progetto. PRIMA MOSSA Un nuovo virus inizia a diffondersi in tutto il mondo. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) dichiara una pandemia. Agenzie internazionali, funzionari della sanità pubblica, politici, media e altre voci influenti rilanciano, concentrandosi quasi esclusivamente sulla contagiosità del virus e sul numero crescente di casi, e caratterizzando il virus come estremamente pericoloso. Nel giro di pochi giorni anche i governi a livello nazionale e locale dichiarano lo stato di emergenza. Alla velocità della luce impongono misure di blocco che confinano la maggior parte delle persone nelle loro case – a cominciare dalla chiusura delle scuole – e fermano gran parte dell’economia globale. I mercati mondiali implodono. Il pubblico stordito, impaurito…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche ControPotere