NULLA È PIÙ IMMORALE E INEFFICIENTE DEL SOCIALISMO

di CARLOS RODRIGUEZ BRAUN Il socialismo in tutte le sue varianti ha mostrato una notevole capacità di sopravvivenza. Le decine di milioni di lavoratori uccisi dai comunisti nel secolo scorso non hanno completamente eliminato i sostenitori del comunismo. In effetti, alcuni di loro siedono oggi nel Consiglio dei ministri di Spagna. Nel caso della socialdemocrazia, o socialismo vegetariano, l’interventismo che promuovono ha avuto varie conseguenze dannose per l’economia, la politica, la società e la morale. Ma quell’interventismo è ancora così attivo, vince le elezioni e governa in molti paesi, a cominciare dal nostro. Le tasse e la disoccupazione prodotte dal socialismo, i suoi attacchi alla proprietà privata, alla famiglia, alla religione, ai diritti e alle libertà delle persone, non sono stati sufficienti per far scomparire il socialismo. La spiegazione di queste circostanze apparentemente anomale sta nella moralità: i “socialisti di tutti i partiti”, come ha detto Hayek, sono riusciti a convincere molte persone, a cominciare da se stesse, che sono eticamente superiori alle altre opzioni politiche. Questo è sorprendente, perché…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche ControPotere