lunedì, Agosto 15, 2022
30 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Lega lombarda a congresso, mozione indipendentista manco discussa

Da leggere

stefanazziRICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Nonostante l’evidente “boicottaggio” adottato facendo parlare quei 4 delegati alle 2 p.m. invece che alle 10 a.m. nel deserto più totale, la mozione che non è stato possibile fare mettere ai voti perché il regolamento congressuale non permetteva di presentare mozioni (voglio proprio leggere e sapere chi lo ha scritto!).

QUESTO TESTO (vedi sotto), è stato da me letto e sottoscritto da circa 70 delegati e SOM, e consegnato agli atti alla presidenza che lo invierà al Consiglio Federale della Lega Nord per l’Indipendenza della Padania! Grazie a tutti! Lo abbiamo fatto per Gilberto!

Paolo Grimoldi è stato proclamato segretario della Lega Lombarda nel corso del congresso nazionale della Lega Lombarda riunito a Brescia. A proporre formalmente il suo nome all’assemblea, che lo ha applaudito a lungo, è stato Giancarlo Giorgetti. Grimoldi, deputato, era attualmente commissario della Lega Lombarda e candidato unico alla segreteria. 

Lettera-aperta-Mozione-Indipendentista

- Advertisement -

Correlati

3 COMMENTS

    • #ENRICO: troppo comodo dire che se la si doveva meritare, mi piacerebbe sapere quali sono state le reali azioni leghiste adottate per il perseguimento della seccessione o solo dell’autonomia, quali azioni hanno limitato il potere dello stato italiano mafiosi verso i cittadini del Nord, quali?
      Il popolo ha eletto nel 94 dei rappresentanti della Lega che si sono lasciati eufemisticamente coinvolgere dai lussi di Roma, speravano fossero davvero onesti e fedeli al mandato.
      Gli eletti leghisti hanno tradito gli ideali iniziali proprio come i comunisti hanno tradito i lavoratori, hanno eliminato i Miglio, gli Oneto, i Pagliarini, e mi fermo qua con l’elenco!
      A parte le pantomime false dei talk show di regime, non vedo nessuna differenza tra lega, destra e sinistra.
      “Franza o Spagna, pur che se magna”
      Lo stato ha inglobato i leghisti a tutti i livelli, nel frattempo la malavita organizzata, con il suo enorme potere economico, ha invaso i centri del potere lombardo.
      Altro che seccessione, altro che libertà, i leghisti hanno favorito un l’invasione del Nord.

  1. la Lega ha tradito tutti… prima i Veneti… colpa nostra che le avevamo creduto con un allargamento della vecchia Liga e cos’ ci ha fatto perdere vent’anni di tempo… che vergogna le ridicole pantomime in laguna con ampolline dal Po…in laguna! dove lo abbiamo da sempre temuto e tenuto lontano! c’è ancora qui qualcuno che si presta ad essere suo ministro, non essendolo più di Roma, ma forse sperando di ritornare ad esserlo… dispiace, perché è persona capace, ma, ahimè, troppo legata a poltrone consolidate…
    quando invece la Lega dovrebbe con coraggio lavorare per scardinare un potere arroccato nei palazzi romani e realisticamente pensare un percorso che miri in prospettiva ad una futura confederazione di stati indipendenti al di qua delle Alpi…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti