Lega, questione morale: si dimette storico militante di Piacenza

di REDAZIONE Non si ferma il terremoto nella Lega Nord piacentina. Dopo le recenti espulsioni decise dalla segretaria provinciale nei confronti di altrettanti militanti «non allineati» il partito perde un altro importante pezzo: si tratta del consigliere comunale di Agazzano Pier Augusto Zambianchi, storico militante della Lega, bossiano della prima ora. Zambianchi in una nota ha dato ufficialmente l’addio al partito e al gruppo consiliare Pdl-Lega Nord e ha dato vita alla formazione «Nuovagazzano». Zambianchi, nella nota d’addio, fa riferimento alla questione morale all’interno del partito a Piacenza e in particolare alle vicende giudiziarie che hanno visto coinvolti esponenti della Leganell’amministrazione provinciale (patteggiamento di due anni per concussione per l’ex assessore Davide Allegri e richiesta di rinvio a giudizio per peculato per il vicepresidente Maurizio Parma): «Mai avrei pensato di vedere condannati, rinviati a giudizio o persone che hanno patteggiato nello spazio ristretto di una istituzione in cui siamo entrati a fatica per la prima volta. E mentre tutti, persino i sottosegretari calabresi fanno un passo indietro, qui dalla segreteria…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche Cronache