MATTARELLA VUOL CONTINUARE A SUSSIDIARE LA STAMPA ITALIANA ALL’ESTERO

di LEONARDO FACCO Non basta che stiano ancora dando soldi a tutta la stampa igienica nazionale (ufficialmente l’azzeramento dovrebbe avvenire nel 2020), macché! Il gran visir dei parassiti, il presidente della Repubblica delle banane, ci tiene molto a foraggiare anche i giornali tricoloriti all’estero, alcuni dei quali, ne sono certo,  non sono altro che fogliacci in mano a qualche furbetto. “Il sostegno pubblico è indispensabile per la stampa e l’editoria in lingua italiana all’estero”, ha asserito il presidente. E come commentano i parassiti iscritti all’Albo le parole del Capo dello Stato? Che “il presidente della Repubblica Sergio Mattarella pianta un nuovo paletto a tutela della libertà di stampa”. Ma quale libertà di stampa? Quella italiana è a livello di Burkina Faso, come raccontano gli studi di Reporter senza frontiere! La libertà di stampa esiste solo quando il mercato è totalmente libero. Attualmente, i giornali all’estero prendono 2 milioni di euro, aumentati a 3 dal governo Gentiloni (sperava in qualche voto in più alle scorse elezioni probabilmente), ma…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche ControPotere