ONU, I VENEZUELANI SONO MOLTO AL DI SOTTO DELLA SOGLIA DELLA MISERIA

di MARIETTO CERNEAZ Avanti tutta con la miseria… Il salario minimo mensile in Venezuela (decretato per legge) ha raggiunto il punto più basso della storia del paese ed è equivalente a 2,76 dollari, esattamente ad un anno dal piano di “ripresa economica”, del governo di Nicolas Maduro, per affrontare la crisi e l’iperinflazione. I 40.000 bolívares al mese, insomma, si traduce in poco meno di tre dollari. I venezuelani – per la cronaca – sono ben al di sotto della soglia di miseria stabilita dalle Nazioni Unite (ONU), che sottolinea che chi riceve meno di 1,25 dollari al giorno è in estrema povertà. Dall’attuazione del famigerato piano economico, il salario s’è ridotto del 90,80 per cento, nonostante ci siano stati quattro aumenti salariali negli ultimi dodici mesi. Con la miserrima cifra che incassano, i cittadini hanno la fortuna di acquistare al massimo una scatola con 30 uova, una situazione che non è lontana da quanto accaduto un anno fa, quando il dittatore Maduro ha aumentato…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo