martedì, Settembre 27, 2022
17.9 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Psicopatici fiscali: anche la paghetta ai figli va tracciata

Da leggere

di REDAZIONE

Nell’ultimo vertice di maggioranza IL governo rosso-rosso ha scelto di abbassare a 1.000 euro il tetto per l’uso del cash. Una misura che inciderà anche sui regali e prestiti tra parenti.

Ormai siamo alla psicopatia dei mandarini degli inferni fiscali. Non solo: l’esecutivo sta per approvare una serie di misure per favorire i pagamenti tracciabili, ivi compreso il varo di nuovi poteri in capo all’Agenzia delle Entrate che consentiranno all’amministrazione finanziaria di scandagliare i dati delle fatture elettroniche per eseguire controlli incrociati.

Secondo quanto riportato dal Corriere, questa misura che va a cambiare radicalmente il mondo dei pagamenti potrebbe essere accettata anche dai 5 Stelle a patto che vengano azzerate le commissioni sui pagamenti fino a 5 euro con le carte elettroniche. Questo piano sul contante rientra in una strategia più ampia che il governo metterà sul campo per combattere l’evasione. In questo quadro va sottolineata l’idea di riconoscere i bonus e gli sconti fiscali solo a coloro che acquistano con carte elettroniche e bonifici.

Il vincolo varrà per qualsiasi trasferimento di denaro, comprese le donazioni e i prestiti in denaro, a prescindere dai rapporti esistenti tra le parti. Questo significa che se, ad esempio, un padre vorrà regalare o prestare mille euro al figlio che convive con lui dovrà farlo o tramite un assegno non trasferibile o tramite bonifico. Non ci sarà possibilità insomma di usare il cash. Né saranno ammessi pagamenti frazionati nel tempo che, tuttavia, cumulativamente considerati, raggiungeranno il limite di 999,99 euro solo per eludere la somma.

Chi supererà il limite dei tremila euro per i pagamenti contanti rischia una sanzione che (recentemente modificata) va da 3mila a 50mila euro, scrive quifinanza.it. L’importo della sanzione viene evidentemente graduato in base al denaro trasferito e grava su entrambi i soggetti.

A Beirut hanno messo a ferro e fuoco la città per una tassa di 20 centesimi al giorno su whatsapp. A quando la rivolta fiscale in Italia?

- Advertisement -

Correlati

3 COMMENTS

  1. Intanto attendiamo ansiosi ma non troppo di sapere se i famigerati due miliardoni che dovevano entrare con l’adozione della fatturazione elettronica sono effettivamente entrati o, se come parrebbe, sia stato l’ennesimo flop… già ai tempi di Merdonti si abbassò il limite del contante a 1000 Eur e non servì a nulla… l’evasione gira sulla moneta elettronica sennò mica si affannerebbero a dire che gira sul contante…

  2. Il novecento viene riduttivamente criticato come secolo del bidone socialista, nella duplice variante del nazionalsocialismo (socialismo nazionale) e del comunismo (socialismo reale). Purtroppo è anche il secolo del danaro fiat e delle tasse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti