di MAURO MENEGHINI Il tenore di vita della gente è crollato. Oggi in famiglia c’è bisogno di due stipendi per potercela fare appena appena, uno non basta più. Ma questo succede non perché i salari siano troppo bassi, bensì……. Domanda: “Siete sicuri che il sistema sarebbe più equo se ci fosse un salario minimo ed…

di GIANCARLO PAGLIARINI Lunedì 7 Marzo grazie alla Società Svizzera e all’Associazione Terra Insubre ho avuto il privilegio di ascoltare una straordinaria e commossa relazione di Romano Bracalini . Titolo: Carlo Cattaneo da Milano alla Svizzera. Con gli occhi lucidi Bracalini ha ricordato che Cattaneo, non ascoltato e criticato nel suo paese, aveva detto “io…

di GIUSEPPE ISIDORO VIO Secondo gli inquirenti che da un paio d’anni (su delazione di un ex-militante leghista) intercettavano il gruppo denominatosi l’Alleanza, diramazione segreta di Brescia Patria (che a sua volta s’inserisce nel contesto molto variegato dell’indipendentismo, nella fattispecie con agganci a movimenti indipendentisti veneti e di altri popoli e territori italiani) gli appartenenti…

di MAURO MENEGHINI Christine Lagarde è un avvocato francese arrivata ai vertici della Baker & McKenzie. Barack Obama s’è pronunciato a suo favore quando doveva essere scelto il nuovo presidente del FMI sostenendo che sarebbe stata la miglior scelta per la carica che doveva subentrare a Domenique Stauss-Kahn e che una donna francese sarebbe stata…

Ecco perché conviene dividere l’Italia

di GIUSEPPE ISIDORO VIO L’Italia si è impegnata con l’UE a riportare il debito pubblico al 60% del Pil (fiscal compact) ripagando la quota eccedente in vent’anni dal 2015 con rate annuali pari al suo 5%, allo stato dell’arte circa 60 miliardi all’anno, ma che potrebbero diventare molti di più se la recessione continuasse in…

di ENZO TRENTIN L’indipendentismo odierno non può che basare le proprie rivendicazioni sul potere del popolo che per rivendicare i propri diritti, deve avere il potere di privare le istituzioni di determinate funzioni o addirittura di cambiare le istituzioni stesse, poiché i diritti dei cittadini equivalgono a quelli che noi oggi diremmo indisponibili, inalienabili, come…

di EMILIANO AIMI* Il nostro vizio, la nostra deformazione: giudichiamo la Politica Estera attraverso le categorie del dibattito politico nazionale. E, considerando che ci confrontiamo come se fossimo allo stadio, parteggiando per l’uno o per l’altro schieramento o personaggio a prescindere dai contenuti, facciamo il tifo pure in Politica Estera. Un paio di giorni fa…

Burocrazia, una metastasi che risulta incurabile

di GIAN LUIGI LOMBARDI CERRI Abbiamo più volte detto e scritto che, fatto 100 il potere in Italia, il 20% è in mano ai politici e 80% in mano ai burocrati. Quindi le responsabilità del disastro italiota sono ripartite esattamente in funzione del potere detenuto. Cominciamo con il principale responsabile, evidenziando il perché la burocrazia…

I problemi degli indipendentismi padani

di ALESSANDRO MORANDINI Questo lungo articolo è dedicato ai problemi che gli indipendentismi padani devono affrontare. Non si propongono soluzioni ma spiegazioni, indizi, inviti all’approfondimento. Molte intelligenze che scrivono su questo giornale sono impegnate nell’ideazione del futuro e nell’espressione delle opinioni sul presente e sul passato, tutte attività importanti ed utili. Ho notato che poche…

Spagna, la crisi ha aumentato il divario fra Nord e Sud

di LUIGI CORTINOVIS Ma guarda un po’, sembra di sentir parlare dell’Italia, messa insieme senza tener conto delle sue diversità. Sei anni di crisi in Spagna hanno aumentato il divario tra le regioni del Nord, solitamente più ricche, e quelle del Sud. E’ quanto emerge da uno studio della Fondazione delle Casse di risparmio nel…

di MARIETTO CERNEAZ La notizia aleggiava nell’aria da qualche giorno, ora è confertamata. Il fisco criminale italiano non dorme mai e ha sfornato l’ultima delle sorprese. Dal 1° febbraio – come scrive forexinfo.it – i bonifici esteri sono soggetti ad una ritenuta preventiva pari al 20% applicata dall’intermediario presso cui è trasmesso il titolo, sarebbe…

di MATTEO CORSINI Luisa Todini, che attualmente siede nel CDA della Rai in quota berlusconiana, ha così tentato qualche settimana fa di difendere l’aumento del canone proposto dall’azienda: “La demagogia non aiuta nessuno. La Rai ha fatto un budget triennale per arrivare al pareggio e il mancato aumento del canone inficia il budget e gli…

di GIANLUIGI LOMBARDI CERRI L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa della libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie a un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce…

di ALESSANDRO VITALE L’esplosione della situazione politica in Ucraina è diventata oggetto in pochi giorni di una martellante quanto nauseabonda propaganda dell’Europa di Bruxelles e dei suoi più fidati ideologi a tempo pieno. Si sono schierati in prima fila, non a caso, i giornalisti italiani. Nella fantasmagorica fiera dell’ipocrisia che ne è scaturita, si sono…

di LEONARDO FACCO Radio Padania è l’unico dei media partoriti da Umberto Bossi che non sia miseramente crollato su sé stesso. Uno dei motivi è ovviamente dovuto ai finanziamenti pubblici, che dalla fine degli Anni Novanta hanno cominciato a riempire di soldi dei contribuenti il portafoglio della Lega Nord. Ma non solo. Radio Padania –…

di LEONARDO FACCO Dicono che in Italia non ci sia limite al ridicolo. Vero, ma non è che in Padania (italianizzata sino al midollo) le cose vadano esageratamente meglio. Anzi, se si prende ad esempio la Lega Nord, un partito cresciuto a “bugie e Umberto Bossi”, nel quale ha fatto carriera Matteo Salvini, si trova…

di ENZO TRENTIN I deputati eletti prima del 2012, hanno il vitalizio calcolato (dal 2006 al 2011) con il sistema retributivo (al quale nessuno rinuncia e per il quale nessuno chiede il ricalcolo secondo il metodo contributivo). Due pesi e due misure rispetto ai cittadini comuni. Fantastico esempio di uguaglianza di trattamento! D’Alema, Fini, Veltroni…

di ENZO TRENTIN Per anni si è propagandata la metropolitana di superficie per collegare Venezia con Padova e Treviso. Essa, tuttavia, dipende dalla capacità di Trenitalia di organizzare e garantire in tempi brevi tracce, coincidenze e percorrenza dei treni. E si sa che Trenitalia non rappresenta un modello di efficienza. Secondo il progetto, infatti, dovevano…

di GUGLIELMO PIOMBINI Le analisi sociologiche del compianto professor Gianfranco Miglio possono ancora offrire un’importante chiave di lettura degli avvenimenti italiani degli ultimi decenni. «Dove c’è ricchezza – spiegava Miglio – gli uomini cercano d’impadronirsene ad ogni costo e creano giustificazioni ad hoc per la propria rapacità. È questo l’arcano dello “Stato sociale” e di…

di GIORGIO CALABRESI  “Il potere d’acquisto delle famiglie, dopo sei anni di caduta quasi ininterrotta, si e’ stabilizzato negli ultimi mesi. Cio’ e’ favorevole alla ripresa che dovra’ contare, oltre che sull’export, sulla stabilizzazione dei consumi privati”: e’ quanto dichiara Sergio De Nardis capo economista Nomisma commentando il dato Istat sulla propensione delle famiglie al…

di FRANCO CAGLIANI «Il 2014 non inizia secondo i migliorio auspici». È quanto sostiene il presidente di Confapi Industria, Paolo Galassi che analizzando i dati Istat sulla disoccupazione non crede in una ripresa imminente. «Altro che ripresa -sottolinea- le piccole e medie imprese manifatturiere e di servizio alla produzione ancora non intravedono la luce in…

error: Content is protected !!