Articoli esclusivi per i nostri abbonati

UN GIORNO DI MEMORIA… UN SECOLO DI OBLIO

di PAOLO BERNARDINI Personalmente, credo che ogni manifestazione che coinvolga in qualche modo la Storia, che ci ricordi che il nostro futuro, alla lunga, sarà proprio il Passato, sia da guardarsi positivamente. Ho organizzato in passato un convegno sulla “memoria del male”, e ho collaborato al catalogo  della mostra sui Giusti organizzata con mirabile passione…

SPOONER, L’ABOLIZIONISTA CHE DIFESE IL DIRITTO DI SECESSIONE DEI CONFEDERATI

di THOMAS J. DILORENZO Nel dibattito e nel discorso in corso sulla guerra per prevenire l’indipendenza del Sud, un paio di libertari ammettono che Lincoln fu un incallito bugiardo e un congiuratore, un dittatore, un tiranno, un protezionista, uno strumento delle corporazioni, un assassino di civili, e un suprematista bianco. Ciononostante, si rifiutano di prendere…

DELL’INSURREZIONE DI MILANO: IL NOSTRO VESSILLO È IN VENEZIA

di CARLO CATTANEO* Molti sono in Italia propensi ancora a comperare a prezzo della libertà e della unità li aiuti dell’esercito regio; sono uomini lenti alla speranza, pronti al dubio e ai timore; non confidano nella guerra di popolo; bench’egli avesse pur vinto i vincitori del re! Pensano, ancora oggidì, che il Piemonte potrebbe fare…

I PARASSITI O LI STERMINI O TI STERMINANO. FORSE NON MI SONO SPIEGATO

di LEONARDO FACCO Una delle massime che uso da anni, e spesso vedo rilanciata anche dagli amici sui social, è la seguente: “I parassiti o li stermini o ti sterminano”. Non ho mai inteso la frase di cui sopra come una battuta. Ogni singola parola ha, per il sottoscritto, il significato che deve avere e…

OXFAM E IL MITO DEMENZIALE DEI POVERI CONTRO I RICCHI

di J.R. RALLO – IAN VÁSQUEZ – MATHEUSZ MACHAJ Idee completamente false 1- “Oxfam afferma che le 85 persone più ricche del mondo accumulano più ricchezza della metà della popolazione mondiale”. Un titolo stupendo, ma completamente falso. In primo luogo, perché Oxfam misura solo la ricchezza che gli individui possiedono sotto forma di beni immobili,…

IL CURIOSO CASO DELLA BANCA FRAUDOLENTA DI CALLISTO I

di JESUS HUERTA DE SOTO Un esempio curioso di attività bancaria fraudolenta è quello di Callisto I, papa e santo (217-222 d. C.) che, al tempo in cui era schiavo del cristiano Carpoforo, operò come banchiere per conto di questi e accettò depositi dei cristiani. Nonostante tutto, si rovinò e quando tentò di scappare fu…

SONO LE LEGGI, NON IL MERCATO, A PRECLUDERE LA LIBERTÀ ECONOMICA

di HELEN DISNEY Il libero mercato e la globalizzazione rappresentano una forma di sfruttamento, ruggiscono i militanti no global nelle loro manifestazioni. Ma è davvero così? È il mercato che va biasimato? Oppure quanti scendono in piazza per un mondo migliore dovrebbero combattere per sradicare gli incentivi perversi creati dagli accordi internazionali e dalle normative…

9 CONSIGLI CHIAVE PER SOPRAVVIVERE AD UNA CRISI VALUTARIA

di PORTER STANSBERRY Sarò semplice e conciso in questo breve capitoletto. Eccovi i miei personali consigli per sopravvivere ad una crisi valutaria. Avere un luogo sicuro al di fuori della banca dove immagazzinare una quantità ragionevole di valuta, oro, argento. Diventare meno “americano-dipendente” e detenere asset all’estero e/o avere un piano per evacuare in un…

ODIARE IL CAPITALISMO VUOL DIRE AMBIRE ALLA MISERIA

di JAVIER MILEI La superiorità quantitativa del capitalismo è perfettamente fotografata dal profondo rapporto positivo che esiste tra i paesi più ricchi del mondo e gli indici che misurano la libertà economica. In questo senso, gli indici mostrano che i paesi più liberi negli ultimi cinquant’anni hanno duplicato il tasso di crescita rispetto ai paesi…

LE SOCIETÀ ARGENTARIE, L’ATTIVITÀ BANCARIA NELL’ANTICA ROMA

di JESUS HUERTA DE SOTO Una peculiarità dell’attività bancaria nel mondo romano fu l’apparizione delle cosiddette società di banchieri (societates argentariae). Queste società si costituivano mediante il conferimento di beni da parte dei soci banchieri al patrimonio sociale che doveva rispondere dei debiti. Tuttavia, e per via dello speciale interesse pubblico delle banche, nel diritto…

IL SOCIALISMO, LE TASSE E LA MOLTIPLICAZIONE DELLA POVERTÀ

DI JAVIER MILEI Le politiche di molti dei governi che non hanno apertamente adottato il socialismo reale hanno applicato diversi tipi di misure che sopraffanno i diritti di proprietà in modo tale che i politici possano appropriarsi di ogni beneficio. Pertanto, i profitti vengono confiscati da varie misure di controllo dei prezzi, con la scusa…

A PROPOSITO DI QUELLA MAGLIETTA DEL “CHE”

di LAWRENCE W. REED Diciamo che tutto ciò che sai di Adolf Hitler era che dipingeva cartoni di scena, cartoline e case di Vienna, amava i cani e chiamava il suo adorabile pastore tedesco “Blondie” e spesso esprimeva solidarietà con “il popolo”. Potresti esibire una t-shirt ornata con la sua immagine pensando che un tipo…

LE TASSE OCCULTE E L’ILLUSIONE STATALISTA DEL “PASTO GRATIS”

di RON PAUL C’è molta più tassazione oltre all’imposta sul reddito. Ci sono così tante tasse nascoste che la maggior parte delle persone non presta attenzione o anche solo le pensa come tasse. E’ un dato di fatto, l’imposta sul reddito è molto meno importante rispetto alle tasse occulte. Molte persone dicono: “Beh, i poveri…

HAMMAMET, OVVERO IL CREPUSCOLO DEI SEMIDEI

di PAOLO L. BERNARDINI Se fossi un critico cinematografico, parlerei di un Favino stellare, superbo e superlativo. L’attore è tale, qui, davvero. Ma non sono un critico. Sono uno storico, dunque il mio lavoro è diverso. Non sono neppure uno storico dell’ultimo scorcio del Novecento. Non saprei quindi dare una lettura filologica del film, dire…

LA CONDANNA DEL PROFITTO È LA VIA MAESTRA VERSO LA POVERTÀ

di JAVIER MILEI 1-Il dibattito sul profitto Agli occhi di chi paradossalmente si considera “progressista” e secondo chi abbraccia le idee della sinistra, il principale difetto del capitalismo è l’iniqua distribuzione del reddito e della ricchezza. In questo senso, l’obiettivo ultimo delle sue proposte politiche è quello di raggiungere l’uguaglianza, dove i metodi per ottenere…

I DANNI DEL WELFARE STATE SPIEGATI DAI CARTONI ANIMATI

di VITO FOSCHI* Fra i tanti programmi televisivi, i cartoni animati, eccetto alcune punte di politically correct da evitare con decisione, sono fortunatamente rimasti l’unico mondo in cui i buoni sono da esempio e dove da “grandi poteri derivano grandi responsabilità” ed alcuni, con il loro linguaggio adatto ai bambini, riescono ad esprimere anche messaggi…

L’IMPRESSIONANTE CRESCITA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO IN BRASILE

di RAPHAEL LIMA Sull’onda del rifiuto alle urne dei partiti brasiliani che parteggiano per politiche d’intervento e socialiste, e l’improvviso aumento di sostegno per candidati a favore del libero mercato, ho ricevuto molte domande. Come ha fatto il Brasile? Come fate ad avere tanti libertari? Come avete fatto? Come li avete eletti? Com’è potuto succedere?…

LA RESPONSABILITÀ È INDIVIDUALE, NON CERTO COLLETTIVA

di ALAIN LAURENT Se molti pensatori si accordano a celebrare le virtù della responsabilità, molti tra essi “dimenticano”, come per caso, di precisare che se non fosse individuale o individualizzata, questa ricompensa non avrebbe alcun senso. Per i collettivisti impenitenti, le responsabilità s’intendono socializzate o … collettive. Ciò che ritorna ad annacquare, sterilizzare o allo…

FURONO WINSTON CHURCHILL E IL REGNO UNITO A CREARE L’IRAQ

di RICHARD EBELING Si dice spesso che gli americani sono in genere ignoranti in storia, sia per quanto riguarda la propria che quella degli altri paesi in tutto il mondo. Questa mancanza di conoscenza storica e di comprensione significa che troppi americani non possono apprezzare il contesto di molti eventi politici in altre parti del…

FARE GUERRE IN MEDIORIENTE NON RIDUCE I RISCHI DI TERRORISMO IN EUROPA

di CHARLIE PAPINI Le tensioni e le bombe reciprocamente lanciatesi fra Usa e Iran hanno comunque conseguenze di ogni genere. In Europa, ad esempio, sono emersi vari partiti populisti di destra che si concentrano sul fermare l’immigrazione dai Paesi musulmani in Francia, Gran Bretagna, Germania, in Italia e l’ascesa del movimento anti-immigrazione panicato le élite…

HONG KONG NON È MACAU, DOVE LA LIBERTÀ NON È PER TUTTI

di PAOLO BERNARDINI La libertà è un salto nel vuoto. O, spesso, è avvertita come tale. E dunque non è una cosa per tutti. Ricordo la mia ultima visita a Macau, a proposito di salti. Mi rivolgo ad una bellissima poliziotta alta e bionda – strano in una terra popolata quasi solo da cinesi –…

error: Content is protected !!