Articoli esclusivi per i nostri abbonati

IO ODIO LO STATO!

di LEONARDO FACCO* Odio lo Stato e gli statalisti. Ne ho abbastanza di leggere articoli scritti da zecche che osservano chi produce ricchezza agitarsi nei capannoni o dietro ad un registratore di cassa, con le loro lenti distopiche: laddove brulica una vita che le zecche non vivono, così come non la vivono tanti giornalisti e…

LE TASSE SONO UN FURTO, SEPARARSI È SOLO LEGITTIMA DIFESA

di ARTURO DOILO Altro che “le tasse sono una cosa bellissima”, semmai sono “armi di distruzioni di massa” e di famiglie, almeno ufficialmente. Vediamo di capirci bene. Il mattone, in Italia, s’è trasformato da risparmio in incubo. Col passare degli anni, le tasse sono aumentate di ben oltre il 100% e l’ennesima “patrimoniale” è sempre…

L’ARMONIZZAZIONE FISCALE È UNA IDIOZIA E FA SCAPPARE I CAPITALI

di NEURO LANDIA I governi vivono di tassazione. La tassazione sottrae risorse al mercato, e le consegna nelle mani delle burocrazie e dei cacciatori di rendite politiche. E’ chiaro, allora, che se tutti coloro che vivono nel sottobosco statale hanno un interesse ad aumentare l’efficienza della riscossione dei tributi, tutti gli altri (nella triplice veste…

PROTEZIONISMO E COMUNISMO, DUE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA

di FRÉDÉRIC BASTIAT Il Comunismo prende infatti una terza forma: fare intervenire lo Stato; assegnargli il compito di riequilibrare i profitti, equilibrare le ricchezze, prendendo dagli uni, senza alcun consenso, per dare agli altri, senza alcun compenso; assegnargli il compito di uguagliare attraverso la spoliazione, questo è certamente Comunismo. I metodi utilizzati dallo Stato a…

STATI UNITI, ANCHE TRA I CONSERVATORI PIACE L’IDEA DI SECEDERE DALL’UNIONE

di JUSTIN MOLDOW* Se siete lettori di Liberty Hangout da tempo, sapete che siamo tra i principali sostenitori della secessione . Crediamo in un radicale decentramento, secessione individuale compresa, e crediamo che il governo che è più vicino a casa sia più facile da controllare. Un anno fa, abbiamo fatto il  nostro endorsment al principio…

LE ILLUSIONI TRUFFALDINE DELLO STATO REDISTRIBUTORE

di CRISTIAN MERLO Quella del primato della politica, da intendersi quale strumento insostituibile per intercettare i bisogni e i desideri della gente, e quella dell’infallibilità delle sue attribuzioni miracolistiche, in ordine alla elaborazione di soluzioni per far fronte a quei bisogni e a quei desideri, sono “superstizioni” fortissimamente radicate nell’immaginario collettivo. I governati, nonostante tutto,…

AUTONOMIA, IL REFERENDUM VENETO È PIÙ IMPORTANTE DI QUELLO LOMBARDO

di ALESSANDRO MORANDINI Il referendum per l’autonomia del Veneto potrebbe rivelarsi, a dispetto delle aspettative degli stessi promotori, un’iniziativa destinata a procurare effetti molto importanti; molto più importanti di quelli procurati dall’analogo referendum lombardo. I territori in cui si celebreranno i referendum presentano differenze specifiche e decisive: in Lombardia l’attività politica indipendentista appare marginale, in…

IN ESTATE L’ITALIA PULLULA DI “AUTOMOBILISTI CRIMINALI”: E I VIGILI LI MULTANO!

di LEONARDO FACCO L’Estate è una stagione che incentiva il crimine. Non ci credete? Andiamo per gradi e partiamo dalla notizia più recente, raccontata dal quotidiano Il Tirreno: “Giuseppe Ranaudo, un maître d’hotel, ha lasciato la Mercedes Classe C parcheggiata sotto casa, a Montecatini (Pistoia), con il finestrino posteriore destro aperto, e si è ritrovato…

SAHARA OCCIDENTALE, LO SWAZILAND SI SCHIERA PER LA SUA AUTONOMIA

di REDAZIONE Il ministro degli affari Esteri e della cooperazione internazionale dello Swaziland, Mgwagwa Gamedze, ha ribadito ieri durante la sua visita a Rabat “il sostegno del suo paese al piano di autonomia delle regioni del sud del Marocco che comprendere la questione del Sahara marocchino”, riferendosi alla contesa della regione del Sahara occidentale che…

KURDISTAN, 25 SETTEMBRE: UN APPUNTAMENTO CON LA STORIA

di PAOLO L. BERNARDINI Molto probabile che il Kurdistan iracheno divenga finalmente indipendente. Se non verrà cancellata la data del 25 settembre, vedremo, in autunno e inverno, tra 2017 e 2018, la nascita di uno stato curdo indipendente. Un momento fondamentale della Storia. Una nazione senza stato, divisa tra più stati, con un passato glorioso…

IL PROFUMO DI ROMA LADRONA HA TRASFORMATO I GRILLINI IN CASTA

di LEONARDO FACCO Penso di essere stato l’unico (o tra i pochissimi), nel bel mezzo della ridondante cagnara della stampa nazionale, a sostenere da sempre – e controcorrente – che il Movimento 5 Stelle non c’entra – e mai è c’entrato nulla in vero – con l’antipolitica. Ciononostante, l’ascesa del partito che di Grillo è…

LA VENETIA DI HUGO von HOFFMAINSTHAL? SUBLIME!

di POALO BERNARDINI Non mancano i pretesti per riprendere in mano le pagine – almeno quelle disponibili a chi non conosca il tedesco o pur conoscendolo non possieda i 38 bellissimi volumi dei suoi Opera omnia – che a Venezia e al Veneto dedicò uno dei maggiori scrittori austriaci, e si potrebbe ben dire universali,…

L’ONU FA LO STRUZZO, NON GLI PIACE IL REFERENDUM PER L’INDIPENDENZA CURDO

di MARIETTO CERNEAZ L’Onu è quell’ente inutile che fa gli interessi di quelli che lo foraggiano. Più volte lo ha dimostrato e ora si ripete la pantomima anche in Kurdistan. La missione di assistenza dell’Onu in Iraq (Unami) ha smentito che suoi osservatori monitoreranno o supervisioneranno lo svolgimento del referendum sull’indipendenza della regione autonoma del…

DUE CHIACCHIERE IN LIBERTÀ SU COSA È E NON È LA GLOBALIZZAZIONE

di DIEGO GABUTTI Contro la globalizzazione, il mostro che fa «buh» ai popoli e alle anime belle nella Notte di Halloween della sociologia chic, sono scesi ormai in campo tutti quanti: no global in tuta bianca e nera, pacifisti, vegetariani, disobbedienti, difensori delle «culture multiple» e delle «identità irriducibili», fieri oppositori della «cultura indifferenziata» e…

IN TEMPI IN CUI INVOCANO IL PROTEZIONISMO EVVIVA IL CONTRABBANDIERE

di LEONARDO FACCO Le frontiere sono presidiate, l’esercito di mastini di grigio vestiti – corroborato da altri quadrupedi annusatori di banconote – sta dando una mano a “combattere l’evasione”, che come disse Monti ha portato “l’Italia in stato di guerra”. Vero! Anzi, per dirla con Oppenheimer, la guerra è scoppiata da tempo: si combatte tra…

RONALDO EVASORE! ANCHE LA SPAGNA USA LA GOGNA FISCALE

di ALESSANDRO FUSILLO Cristiano Ronaldo evasore fiscale! Nella congerie di informazioni concernenti la lotta politica tra vecchi e nuovi partiti e la questione catalana, è passata quasi inosservata – tempo fa –  la notizia che la Agencia Tributaria spagnola (la locale Agenzia delle Entrate) ha pubblicato il primo elenco di (presunti) grandi evasori fiscali. La…

ELEZIONI, SALVINI HA BARATTATO LA PADANIA PER UN PUGNO DI MOSCHE

di GIANFRANCESCO RUGGERI Salvo errori ed omissioni, analizzando i dati elettorali mi pare di capire che i migliori risultati di “Loro” con Salvini siano il 6,91% preso a L’Aquila, circa 2.300 voti (dato parziale al momento in cui scirvo) e il 4,87% di Santeramo in Colle (Bari), dove il candidato sindaco arriva al 9%, perché…

L’UE MINACCIA LA POLONIA PERCHÈ NON ACCETTA IMMIGRATI ISLAMICI E FANNULLONI

di ALEKSANDER AUTINA Al recente Brussels Economic Forum, George Soros si è detto molto preoccupato per lo stato della democrazia in Polonia. Secondo il finanziere di origine ungherese, infatti, l’elezione nel 2015 del partito conservatore Diritto e Giustizia ha messo in pericolo il percorso di crescita sociale ed economica che il precedente governo filo-europeo aveva…

ANNESSIONE AGLI USA, PORTORICO VOTA SÌ. MA I REPUBBLICANI NON LI VOGLIONO

di MARIETTO CERNEAZ Ne cominciammo a parlare 5 anni fa (vedi qui), oggi possiamo dirlo con contezza: Porto Rico potrebbe diventare lo Stato il 51° degli Usa. Solo due barriere si contrappongono a questa opzione: primo, il voto popolare non vincolante rende la strada verso l’annessione piena di ostacoli; il secondo, è di ordine economico:…

L’INVENTORE DI PAYPAL: LIBERTÀ E DEMOCRAZIA NON SONO COMPATIBILI

di REDAZIONE Le Monde pubblica una serie estiva, sugli ideologi della Silicon Valley. Peter Thiel è una delle personalità più ascoltate della Silicon Valley. Il suo percorso lo ha fatto diventare un modello per migliaia di imprenditori, che sognano di cambiare il mondo da quell’enclave Californiana. Questo americano, nato in Germania l’11 ottobre 1967, ha…

SE NON È MORTO, IL LIBERALISMO CLASSICO APPARE IN AGONIA

di PAOLO BERNARDINI Mi sono recato in pellegrinaggio a pregare sulla lapide di Federico Bastiat, in un giorno di sole estivo, tra torme di turisti, inclusi giovani americani che direttamente dalla spiaggia, seminudi, letteralmente coperti da asciugamani, facevano il loro ingresso in massa a San Luigi dei Francesi, nel cuore di una Roma presidiata, perché…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi