“SCAM BAITERS”, ECCO LA SOLUZIONE DI MERCATO ALLE TRUFFE ONLINE

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di DANIEL DIEFENBACH Ogni anno, miliardi di dollari vengono rubati agli americani attraverso truffe online. Una truffa popolare è il falso supporto tecnico: un pop-up appare sul computer sostenendo che ha un virus e che si deve chiamare il supporto tecnico Microsoft a un numero fasullo per sbloccare il computer. Una volta che il truffatore ha raggirato la vittima, ottiene l’accesso remoto al suo pc, clicca su alcune finestre a caso, e poi addebita una tassa per il suo inesistente servizio. Un’altra truffa comune è il falso rimborso. Un truffatore chiama una vittima, dicendole di essere del reparto rimborsi di una società come Google e che le sono dovuti dei soldi. Poi “elabora il rimborso” ma afferma di aver pagato troppo e che gli devono essere restituiti dei soldi. Per convincere la vittima, il truffatore di solito la fa accedere al suo online banking e la convince a farlo accedere al proprio computer. I truffatori poi modificano il codice della pagina per far sembrare che…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche CronacheVere