giovedì, Agosto 18, 2022
22.3 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Sicilia, pozzo senza fondo. e luttwak dice: “indipendenza unica soluzione”

Da leggere

pifdi MARIETTO CERNEAZ

La Sicilia è un pozzo senza fondo. Metteteci Crocetta o Orlando, metteteci chi volete, ma senza i trasferimenti statali che finiscono per coprire buchi e spese correnti senza eguali, la Sicilia sarebbe ufficialmente una regione fallita.

Si può andare avanti in questo modo? Ovviamente, qualsiasi persona di buonsenso risponderebbe no! Ma anche alcuni personaggi pubblici – che sono legati alla Sicilia – rispondono più o meno così, anche se uno ritiene che l’autonomia della Trinacria vada abolita e l’altro, invece, ritiene che la salvezza starebbe nell’indipendenza.

Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, uomo di spettacolo e noto testimonial in tv, è convinto che sia una soluzione indispensabile, perché “la nostra Regione ha dimostrato di non meritare l’autonomia e la facoltà di legiferare”, ha detto in una intervista al Fatto Quotidiano. Ancora: “La Sicilia ha fallito. Non ha speso i soldi o li ha spesi male. Quando ha avuto l’opportunità, ha mostrato i vizi della politica centrale”.

A differenza di Pif, che abolirebbe l’autonomia sicula, l’americano Edward Luttwak – che prima di fuggire negli Usa è rimasto, da bambino, per un po’ di tempo, come rifugiato, tra Palermo e Bagheria – ha idee diverse: “I siciliani devono rialzare con orgoglio il loro vessillo indipendentista. Devono riunirsi in assemblea e dichiarare la loro separazione da Roma. Niente più assistenza da chi li ha asserviti e distrutti. Il capo della regione deve licenziare tutti i dipendenti fannulloni e assumere solo chi vuole lavorare davvero”. Lo ha dichiarato al “Venerdì” di Repubblica.

Non v’è dubbio che a questo giornale piaccia di più la proposta di Luttwak, rispetto a quella da Pif. Ma la domanda che ci sovviene è: siamo davvero sicuri che i siciliani abbiano voglia di assumersi le loro responsabilità e cambiare abito mentale? Se sì, lo devono ancora dimostrare.

- Advertisement -

Correlati

3 COMMENTS

  1. Il parlamento siciliano è controllato da politici eletti dalla mafia e loro fedeli servitori invece il parlamento di roma è pesantemente condizionato dai politici eletti dalla mafia in ogni partito.
    I primi controllano totalmente la spesa pubblica e la condizionano per garantire il loro potere, i secondi non hanno i voti per controllare ma ne hanno abbastanza per ricattare governi e parlamento e continuare a ottenere i colossali trasferimenti di danaro pubblico al sud.
    Con l’indipendenza del della Sicilia la mafia non avrà più i soldi pubblici di roma per mantenere le torme di parassiti e garantirsi il voto del popolino. Finalmente i siciliani potranno eleggere persone sane e la mafia verrà ridimensionata!

  2. di norma i presunti indipendentisti siculi lamentano che lo Statuto non è applicato integralmente e che se lo fosse alla Sicilia dovrebbero essere dati 10 miliardi in più all’anno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti