STORIA E RETORICA SULLA GRANDE GUERRA, CONVEGNO A REDIPUGLIA

di REDAZIONE

Il 4 novembre 2018 ricorrono i 100 anni della fine della Prima Guerra Mondiale, conosciuta anche come la «Grande Guerra».

Molti storici hanno affermato che la Grande Guerra ha rappresentato un vero e proprio spartiacque di civiltà. Tuttavia nonostante questa immane tragedia, consumatasi in questi territori appena un secolo fa, in questo momento storico stanno rinascendo sentimenti nazionalisti-statalistici, oggi definiti col termine sovranismo, che presentano, a nostro parere, preoccupanti similitudini col clima culturale ed economico che sfociò nell’immane tragedia del ’15-’18. Di quel momento storico, a nostro avviso, è prevalsa un’interpretazione che non ha colto le vere e profonde ragioni che portarono al confitto e alla inutile carneficina che ne è conseguita.

Con questo convegno il Movimento Libertario vuole promuovere una diversa narrazione degli eventi successi 100 anni fa, al fine di comprendere meglio anche il momento attuale. Historia magistra vitae, ma è necessario conoscerla per non commettere sempre gli stessi errori.

Ti invitiamo pertanto a partecipare al Convegno:
La Grande Guerra: tutta un’altra storia

sabato 3 novembre 2018 ore 10,30 presso Agriturismo “LE GIARINE” via dei Campi, 4 – FOGLIANO REDIPUGLIA (GO)

QUI L’EVENTO SU FACEBOOK

Interverranno:
Don Beniamino di Martino: La Grande Guerra 1914–1918. Stato onnipotente e catastrofe della civiltà.

Tiziano Lanza: Gli alpini nella Prima Guerra mondiale: tra retorica e plagio;

Paolo Bernardini: La vita socio-economica al confne orientale dall’unità d’Italia alla Grande Guerra;

Bernhard Zimmerhofer: La vita-socio economica nel Süd Tirol dall’unità d’Italia alla Grande Guerra.

Dopo il pranzo che si consumerà nell’agriturismo, è nostra intenzione recarsi nel cimitero austroungarico e successivamente sul sacrario di Redipuglia per una breve cerimonia di commemorazione per le vittime del nazional-statalismo che portò alla morte tantissime vite umane.

L’amministratore del M.L.

Giorgio Fidenato

CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche CronacheVere