lunedì, Gennaio 30, 2023
9.6 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Piangono miseria, ma spendono 35 milioni per il mondiale di ciclismo

Da leggere

di LUIGI CORTINOVIS

La nave italica affonda nei debiti? gli enti locali piangono miseria? Echissenfrega, nel frattempo la Regione Toscana, insieme ad una pletora di amministrazioni comunali, stanzia i soldi dei contribuenti per per la corsa iridata dell’anno prossimo.

Ammontano a più di 35 milioni di euro le risorse reperite dagli enti locali (Regione Toscana, Province di Firenze, Lucca, Pistoia e Prato, Comuni di Firenze, Lucca, Pistoia, Montecatini e Fiesole) per i Mondiali di ciclismo del 2013 in Toscana. Ad annunciarlo Riccardo Nencini e Dario Nardella, presidente e vicepresidente del Comitato istituzionale (altri che prenderanno il loro conquibus per far la parte che recitano in commedia)  che si è riunito oggi in Palazzo Vecchio per l’approvazione definitiva del testo dell’accordo di programma e dei relativi allegati riguardanti le opere da realizzare. ”Si tratta di soldi – spiegano Nencini e Nardella – che saranno utilizzati per la realizzazione delle opere infrastrutturali necessarie alla messa in sicurezza del percorso. Un investimento che consentirà il migliore svolgimento dell’evento ma soprattutto garantirà alla Toscana un prestigio ed una visibilità senza precedenti (come se la Toscana avesse bisogno di visibilità…), con ricadute positive su tutto il territorio che dureranno anche quando il Mondiale sarà concluso”. Sembra di sentire Keynes mentre spiegava ai suoi allievi che scavare buche e poi riempirle avrebbe permesso la crescita economica.

Il Comitato istituzionale ha anche definito le tappe di avvicinamento all’evento. Entro la metà di settembre tutti gli enti coinvolti sottoscriveranno formalmente l’accordo di programma: un momento che rappresenterà un passaggio di testimone alle stazioni appaltanti per l’avvio delle procedure di gara. I lavori inizieranno nel gennaio del 2013 per completarsi alla vigilia dell’estate, in prossimità del sopralluogo dei commissari dell’Uci che dovranno dare il definitivo disco verde al tracciato.

Mentre questi elargivano i soldi dei contribuenti, qualche loro collega era a Roma a manifestare contro la spending review. Pulcinellaland, non si smentisce mai!

 

- Advertisement -

Correlati

2 COMMENTS

  1. Davvero, niente a che fare con il leghisti di Varese che di milioni de hanno spesi 70 per i mondiali, e ci sono ancora adesso dopo 4 anni ci sono lavori incompleti, naturalmente erano stati affidati ad imprese “amiche” del partito.
    Perchè a Mendrisio i mondiali di ciclismo organizzati e gestiti prrefettamente erano costati solo un anno dopo meno di 4 milioni?
    Mi sa che i leghisti sono peggio dei compagni, almeno i politici di sinistra fanno quello che dicono e, non prendono per il sedere i loro elettori facendo esattamente il contrario.
    PADANIA LADRONA!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti

error: Content is protected !!