UNA MAREA DI CATALANI INVADE MADRID AL GRIDO DI “LIBERTÀ E INDIPENDENZA”

di MARIETTO CERNEAZ Gli indipendentisti catalani hanno organizzato per oggi a Madrid una marcia in nome della democrazia e del diritto di scelta e le autorità hanno dispiegato nelle vie del centro oltre 500 agenti. Una marea gialla a Madrid insomma. La sovranità catalana e i sostenitori del diritto all’autodeterminazione dell’intero Stato hanno tinto il centro della capitale spagnola con una massiccia manifestazione che ha riunito migliaia di persone lungo il miglio e mezzo della passeggiata del Prado tra Atocha e Cibeles. Come in qualsiasi manifestazione, il balletto delle cifre non è mancato. La delegazione del governo di Madrid ha riferito che 18.000 persone hanno partecipato alla marcia di Madrid. Pochi minuti prima, l’organizzazione aveva assicurato che c’erano 120.000 dimostranti, arrivati a bordo di almeno 450 pullman, in treno e in auto, hanno sfilato al grido di “L’autodeterminazione non è un reato. Democrazia è decidere”. Nella capitale spagnola c’erano soprattutto catalani, guidata dall’Assemblea Nazionale Catalana (ANC) e da Òmnium Cultural – organizzatori della marcia -,…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo