UN’ANALISI “AUSTRIACA” DEL BOOM IMPRENDITORIALE DELLA CINA

di HUNTER HASTINGS Zhang Weiying è un professore cinese di economia che si è “imbattuto” nella Scuola Austriaca di Economia. In un articolo pubblicato sull’Osservatore Economico del 4 settembre 2017, ha sostenuto questi punti: La Scuola Austriaca di Economia è la migliore teoria del mercato: Studia il mercato per quello che è. Dà all’imprenditore uno status centrale. Comprende la crescita economica come processo di crescita continua. Al contrario, l’economia neoclassica non è una buona teoria del mercato. Studia un mercato immaginario, che sta solo nei computer degli economisti. Ignora il ruolo dell’imprenditore. Non sa spiegarci la vera causa della crescita economica. Il Professor Zhang è impegnato da diversi anni in una ricerca per comprendere le vere cause della crescita economica cinese. Nel 2008, ad una conferenza a Chicago sulla trasformazione economica cinese organizzata dal Professor Ronald Coase, ha proposto un paper intitolato “La riallocazione del talento imprenditoriale e lo sviluppo economico della Cina”. Presentando dati che indicavano tre ondate di nuova imprenditoria entrate nel mercato…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche Denari