VENEZUELA, CON I BOLIVARES CI FANNO LE BORSETTE E LE VENDONO IN COLOMBIA

di MARIETTO CERNEAZ Se volete, una volta per tutte, aver chiaro cosa è il marxismo, leggete qua.  Se volete provare le brezza di questa esperienza fatta di fame e miseria, è sufficiente vi trasferiate in Venezuela e vi facciate pagare con il salario minimo, aumentato dal governo alla cifra di ben 2 milioni e 550 mila bolivares. E che spesona si potrà mai fare con tutti quei soldi? Farete la fame, come vuole la tradizione marxista appunto! Due milioni e mezzo di bolivares servono a nulla! L’inflazione a 5 cifre e i prezzi degli alimenti permettono al povero revolucionario chavista di scegliere tra quanto segue: 1 lattina de tonno da 140 gramos: 1,1 milioni de bolívares 1 kilo di pollo intero (con pelle e ossa): 1,37 milioni di bolivares 1 kilo de formaggio a fette è già fuori bilancio: 2,8 milioni di bolivares 1 kilo de patate: 679.995 bolivares 2 rotoli di carta igienica: 688.000 bolívares 12 uova: 526.000 bolívares. Vale talmente poco il bolivar,…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo