mercoledì, Settembre 28, 2022
15.3 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Ecco il 22° segnale della ripresa: italcementi, ci sono 400 esuberi

Da leggere

licenziamentodi LUIGI CORTINOVIS

Il Jobs Act è caduto nel dimenticatoio da quando si è cominciato a capire che ‘ste grandi successi non li ha ottenuti. Ciononostante, meglio continuare a far credere che tutto va bene.

Un esempio? Il piano di Heidelberg per Italcementi prevede 400 esuberi su 2.500 addetti in Italia al 2020, concentrati nella struttura centrale di holding.

Resta a Bergamo la ricerca di prodotto. Salvi gli impianti industriali nella Penisola. Il piano è stato presentato a Bergamo da Bernd Scheifele, Ceo di Heidelberg, nuovo azionista tedesco dell’azienda cementiera prima controllata dalla famiglia Pesenti. Il piano prevede di mantenere l’intera struttura industriale in Italia e il brand Italcementi.

Massì dai, 400 esuberi su 2.500 addetti sono meno del 20% dei lavoratori. Allegria… avrebbe detto Mike Bongiorno.

- Advertisement -

Correlati

1 COMMENT

  1. le macchine e la tecnologia avanzata credo che alla lunga obbligheranno anche a ripensare il tempo “lavoro” nelle aziende e nei contratti…con il che rimane alle persone inventarsi di come utilizzare il tempo rimanente… sia per ricavarne un profitto sia per arricchirsi in altra maniera…sport…cultura…hobbys…attività sociali ecc.ecc.
    non so se è un discorso fasullo… se lo è, qualcuno me lo spieghi per favore…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti