sabato, Aprile 20, 2024
11.9 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Ecco il 47° segnale della ripresa: alla natuzzi 330 in mobilità

Da leggere

divano tricoloredi LUIGI CORTINOVIS

Non hanno mai smesso di fare saldi e offrire i loro prodotti con sconti su sconti, ma la realtà è un’altra. “Natuzzi ha comunicato al Mise che aprirà la procedura di mobilità per 330 lavoratori e lavoratrici”: lo fanno sapere, al termine dell’incontro al ministero dello Sviluppo economico, le segreterie nazionali delle categorie delle costruzioni e del commercio di Cgil Cisl Uil, sottolineando anche che “i tempi sono ormai stretti, il periodo di cassa si esaurisce il 15 ottobre e, come ci hanno ricordato Mise e Ministero del Lavoro, la legge non consente altre proroghe” ma gli accordi “prevedono la ricollocazione del personale. Non è possibile tenere centinaia di famiglie nell’incertezza del proprio futuro” proseguono le segreterie, che proclamano “lo stato di agitazione e la mobilitazione per respingere i licenziamenti e per il rispetto degli accordi”.

Scrive Natuzzi: “L’apertura della procedura di mobilità è una questione esclusivamente tecnica. La cassa integrazione per gli esuberi scade il 15 ottobre 2016 e non è più prorogabile per legge”. E’ quanto afferma Natuzzi, dopo l’incontro al Mise e la presa di posizione dei sindacati, sottolineando che “continua a lavorare con fiducia alla finalizzazione di una soluzione alternativa per la gestione degli esuberi strutturali. Il gruppo – assicura – terrà fede agli impegni assunti in fase di accordo”.

Ammortizzatori sociali a spese dei contribuenti e un solo risultato: posti di lavoro in meno.

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli recenti