A BRESCIA SPARISCE VIA CADORNA, AL SUO POSTO QUELLA DEDICATA DODDORE MELONI

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di REDAZIONE

Si tratta di un gesto certo, ma estremamente simbolico anche se illegale. Questa notte qualcuno ha apposto sopra la targa intitolata a Luigi Cadorna, nell’omonima via a Brescia, un’altra insegna con scritto “Via Doddore Salvatore Meloni. Patriota sardo”. In pratica, al posto di un assassino si ricorda un assassinato dallo Stato.

Doddore Meloni è l’indipendentista sardo scomparso 3 settimane fa, dopo un lungo sciopero della fame e della sete. Perché a Brescia? Probabilmente, perché proprio nella città della Leonessa Meloni era stato rinviato a giudizio insieme a oltre 40 persone per il processo “Tanko2”, ovvero per aver attentato all’unità d’Italia.

Doddore Meloni è stato tumulato a Terralba, dove hanno partecipato decine di persone, provenienti da ogni parte della penisola. Applausi, “Libertà” e “Indipendentzia” urlate tenendo alta la bandiere dei quattro Mori, quella di Malu Entu e anche quella col Leone di San Marco. I funerali si sono svolti il 9 luglio scorso a Terralba (Oristano), dove viveva con la famiglia, nella Cattedrale di San Pietro gremita di gente arrivata un po’ da tutta la Sardegna.

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche ControPotere