ARIZONA, DENUNCIATA PERCHÈ VENDEVA LA PIZZA. DIFESA DAGLI AVVOCATI LIBERTARI

di REDAZIONE Quando Merita Kraya è sfuggita al comunismo in Albania 30 anni fa, non avrebbe mai immaginato di dover affrontare accuse penali per aver gestito legalmente la sua attività negli Stati Uniti. Eppure, quando le forze dell’ordine hanno ricevuto pressioni politiche dalla piccola città di Fountain Hills, in Arizona, è proprio quello che le è successo. Merita è immigrata negli Stati Uniti tre decenni fa come rifugiata politica. Poco dopo ha ricevuto la cittadinanza e, come molti nuovi americani, ha costruito il suo sogno avviando una piccola impresa. Ha gestito Euro Pizza Cafe, a Fountain Hills per più di 20 anni. Euro Pizza è un ristorante popolare nella cittadina di 20.000 abitanti, e Merita è una nota e rispettata piccola imprenditrice nella comunità. Poco dopo lo scoppio del coronavirus, il governatore Doug Ducey ha imposto un ordine esecutivo che limitava l’attività dei ristoranti al solo servizio da asporto. Dopo l’emissione di quell’ordine, Merita si è attenuta scrupolosamente ai suoi termini. Ha immediatamente chiuso i…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche FuoriDalMondo