mercoledì, Agosto 17, 2022
21.1 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Assunzioni a expo ed eupolis: la procura di busto verso rito immediato per maroni?

Da leggere

di REDAZIONE

maroni expo fotoLa notizia era esplosa il 14 luglio scorso: due donne erano state la causa dell’iscrizione di Roberto Maroni nel registro degli indagati. Le due signore, Mara Carluccio e Maria Grazia Paturzo, che non erano state inserite nello staff del presidente per timore che la Corte dei conti potesse fare dei controlli e contestare le assunzioni, avevano ottenuto due contratti, uno da Eupolis e l’altro da Expo 2015. Il governatore lombardo, tramite il capo della sua segreteria Giacomo Ciriello, avrebbe esercitato pressioni affinché i due contratti andassero a buon fine: questa l’ipotesi della Procura di Busto Arsizio che allora inviò i carabinieri del nucleo Tutela Ambiente nelle sedi della Regione Lombardia a Milano e Roma. Oggi il sostituto procuratore Eugenio Fusco ha verbalizzato le testimonianze di due funzionari di Expo e del Direttore del personale della Regione Lombardia, e per Maroni gli inquirenti configurerebbero i reati di “induzione indebita per contratto di collaborazione con Expo e di turbata libertà del procedimento per Eupolis”. Secondo l’accusa Ciriello avrebbe appunto esercitato pressioni sulle due società per conto di Maroni.

Da voci che trapelano dal Tribunale bustocco, la Procura si appresterebbe a chiedere il rito immediato nei confronti di Maroni, che sul caso ha sempre ribadito di sentirsi tranquillissimo.

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti