domenica, Novembre 28, 2021
4.5 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Astra Zeneca, Pfizer, Moderna e Jannsen: 13.867 morti e 1.354.336 reazioni avverse!

Da leggere

di ARTURO DOILO

Ops… forse si sono accorti che qualcosa non funziona. Persino il più importante virologo mondiale, Didier Roult, lo ha denunciato su Twitter: “Il mio ospedale s’è riempito di vaccinati”.

Ora, corrono ai ripari. Persino Bassetti – l’infettivologo star che ama tanto stare in tv ed essere famoso – ha dichiarato: “Astrazeneca, troppi errori di comunicazione, fermare il vaccino per tutte le fasce di età“. Sarà che nel suo ospedale stanno arrivando troppi giovani affetti da reazioni avverse? L’altro ieri un’altra donna, 34 anni, è stata ricoverata al San Martino di Genova con sintomi compatibili. Fortunatamente è stata assistita prima della 18enne che versa ancora in condizioni definite “gravi ma stabili” nello stesso ospedale dopo due interventi chirurgici alla testa.

Insomma, stanno correndo ai ripari i fenomeni del “vacciniamoli tutti”. Stanno, invece, facendo figure di palta i giornalisti che reggono da oltre un anno la narrativa covidiota e tacciano di “No Vax” qualunque scienziato abbia il buon gusto di dubitare, come scienza vorrebbe!

Anche il sottosegretario Sileri, quello che vorrebbe radiare i medici che curano chi è affetto da Covid, preme: “Lo dico da un mese, sono opportune nuove indicazioni ora che l’incidenza del virus è scesa. Secondo me – prevede il politicante – si valuteranno dei limiti di non fattibilità sotto i 30 o sotto i 40 anni. Comunque le valutazioni le lascerei agli scienziati”. I casi si moltiplicano, nemmeno la stampa mainstream riesce a nasconderli, anche se insistono nel dire che “non c’è correlazione”. E – giusto per la cronaca – se il Covid-19 ha avuto un indice di mortalità pressoché nullo tra 0 e 40 anni, grazie ai vaccini si cominciano a contare i morti.

Il database europeo delle segnalazioni di sospette per quanto riguarda le reazioni ai farmaci è EudraVigilance, tiene traccia anche delle segnalazioni di lesioni e decessi a seguito dei “vaccini” sperimentali COVID-19.

Il loro rapporto, fino al 5 giugno 2021, elenca 13.867 morti e 1.354.336 reazioni avverse a seguito di iniezioni di quattro sieri sperimentali per Covid-19:

Dal totale degli infortuni registrati risultano 683.688 casi gravi pari a oltre il 50%. Qui, la tabella riassuntiva*.

Se volete approfondire, e leggere l’elenco di tutte le reazioni avverse e le morti, eccovi il link del sito: CLICCA QUI.

*Questi totali sono stime basate sui rapporti inviati a  EudraVigilance . I totali possono essere molto più alti in base alla percentuale di reazioni avverse segnalate. Alcuni di questi rapporti possono anche essere riportati nei database delle reazioni avverse del singolo paese, come il database VAERS degli Stati Uniti e il database del Regno Unito. I decessi sono raggruppati per sintomi e alcuni decessi potrebbero essere stati causati da più sintomi.

- Advertisement -

Correlati

18 COMMENTS

      • La questione più imbarazzante da parte di chi ci invita a continuare a mascherarci consiste nel fatto che ci si chieda se il vaccino anticolerico della Campania nel 1973 fosse stato sperimentato. Il primo vaccino contro il vibrione è del 1885! Pensano forse che Tarro abbia all’epoca usato qualcosa di nuovo? Ecco cosa confermano i dati, contrariamente a quanto “afferma” qualcuno che ci accusa di fomentare ignoranza quando invece sono proprio gli accusatori a dimostrarla platealmente e involontariamente. Naturalmente quando si scrive che su Il Miglio Verde solo se si è ignoranti si può pensare di aver letto scienza, ci si guarda bene di citare fonti e dati. Al contrario, Il Miglio Verde non formula alcuna tesi preconfezionata, cita i dati che spesso vengono proprio da quegli istituti nazionali e internazionali che gli scientisti (quindi antiscientifici) citano come numi oracolari. Ecco dov’è la differenza tra informazione e propaganda, ecco chi si rivela autenticamente penoso. Che però non dice mai che qui non viene mai censurato mentre noi la censura la subiamo da ogni parte. Speranza e Toti per me pari son. Tanto per far rima con Durigon. (Ho azzeccato la metrica?)

  1. I dati confermano che siete un sito di complottisti seriali….e fomentate ignoranza nelle persone, piu’ uno e’ ignorante, piu’ legge i vostri articoli e pensa di aver letto scienza….fate pena….

      • E come volevasi dimostrare ecco uno scienziato che con fatti (il nickname) e titoli (nazista) mette in campo tutto il suo arsenale a livello tecnico per supportare le teorie. Chapeau !

      • ma i vaccini contro polio e aiolo erano stati testati prima ? e quello contro il colera del ’73? io vi lancio questo spunto di discussione: se lo fossero stati, non sarebberostati VACCINI, ma farmaci; la mia non vuole essere polemica, ma vorrei che mi commentaste, dal vostro punto di vista (che rispetto profondamente ci mancherebbe altro)

        • Mi risulta che il vaccino con meno anni di test, prima di entrare nel mercato, sia quello per gli orecchioni, 5 anni.

        • La definizione di “vaccino” è data dalla sua funzione e non dalla composizione, tipologia o tempistica. Per cui ogni preparato che genera una riposta immunitaria attiva contro un’infezione è sempre un vaccino.
          Il vaccino contro il vaiolo consisteva nel prendere il pus dalle pustole di una vacca infetta o da una persona malata che poi veniva inserito in una persona sana. Poi per provare la sua efficacia questa veniva infettata di proposito con il virus del vaiolo, per fortuna senza poi ammalarsi. Per le altri vaccini moderni non ho idea di quanto sia durata la sperimentazione.

  2. La fonte è altamente dubbia, per usare un eufemismo. Vaccinehealth e tutto il network è solo spazzatura. Non c’è nulla di ufficiale. Ma facciamo finta per un attimo che quei dati siano veri (ma non lo sono), 13867 morti per vaccino contro 3,8 milioni per covid… Ma di cosa stiamo parlando! In Italia ci sono forse un centinaio di morti (totali) avvenute dopo un vaccino, quando solo ieri erano 55 i morti per Covid, due giorni prima 70, e questo accade ogni giorno da mesi. Suvvia non scherziamo, ognuno faccia il proprio lavoro, finitela di fare terrorismo dell’informazione

    • Il vero terrorismo dell’informazione lo fa chi nega le cifre reali. Magari ingigantendole dando un milione in più di morti “per covid” rispetto a quelli citati dalla stessa Organizzazione Mondiale per la Sanità. Se ognuno deve svolgere il proprio lavoro è allora il caso di smetterla di dare patenti di spazzatura o di affidabilità a seconda delle proprie personali simpatie. E cercare di essere più professionali. Perché sicuramente tredicimila morti sono di meno rispetto a tre milioni ma la causa della loro morte poteva essere evitata. I “morti per covid” sono gli stessi dei morti di ogni anno per patologie infettive, quasi tutti ultraottantenni e pieni di patologie. Tra i tredicimila c’erano soggetti sani, ma anche se avessero avuto tutti delle altre patologie, non vedo perché debba essere accettato di anticipar loro la morte. Senz’altro sono pochi per poter affermare che il vaccino sterminerà mezza umanità ma è anche vero che i decessi da reazione avversa ad altri vaccini erano di meno. E comunque se ne uccide tredicimila, potrebbe provocare effetti collaterali ad altri tredici milioni. Che magari genereranno soggetti allergici. Sempre pochi tredici milioni rispetto a sette miliardi? Sì, ma anche i meno di tre milioni di morti “di covid” sono pochi rispetto a sette miliardi. Non si è pochi o tanti solo quando torna comodo.

    • Quelli sono i dati ufficiali.. e sono molto sottostimati.. La maggior parte dei medici di famiglia si rifiutano di segnalare all’aifa casi di decessi associati al vaccino, anche perché nella totalità dei casi sono stati loro a suggerire al paziente di andare a vaccinarsi. Figuriamoci se vogliono sentirsi complici di un decesso. Si informi bene perché troverà facilmente riscontro in quello che le sto dicendo.

  3. I giornalisti non stanno facendo figure di palta, solo ai nostri occhi possono farle ma le facevano già prima. E siamo sempre pochi. Non credo si fermeranno, continueranno a dire che non c’è correlazione. Il loro esperimento, peraltro su base mondiale, è perfettamente riuscito: la gente obbedisce e non c’è bisogno che i militari occupino le istituzioni dal momento che queste ultime si sono consegnate spontaneamente ai militari. Con lo Spirito di Santa Romana Chiesa che ha celebrato l’abbraccio del Padre – Stato con la discesa del Figliuolo Generale; il quale viene a salvarci con l’adorazione del dio vaccino. L’inoculazione al posto della cena eucaristica e il fedele è blasfemo e contento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

Articoli recenti

error: Content is protected !!