martedì, Giugno 28, 2022
23.1 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Basta con le utopie che distruggono l’individuo per creare formicai

Da leggere

di VINCENZO

Tutte le utopie che cristallizzano l’IO in un NOI (comunismo, socialismo, statalismo, cashless society, teocrazie, repubblica di Platone) sono pericolosissime perché comprimono la vita di chi crea e realizza il nuovo, di chi ha bisogno solo di libertà.

L’uomo non è nato per vivere nel formicaio o nell’alveare. Molti uomini, invece, sì e purtroppo cercano di bloccare il futuro, cioè la vita degli altri, costruendo gabbie burocratiche/amministrative/finanziarie/fiscali.

Sono ridicoli questi pseudo-uomini delle caverne e saranno sconfitti dal fragore della vita che irromperà.

Utilissime ed illuminanti invece le distopie ed i racconti mitici che andrebbero insegnate nelle scuole per allevare dei leoni. Matrix, Alice nel paese delle meraviglie, Predator, Brave New World, 1984, Odissea, Don Chisciotte, ecc.

Come diceva Pasolini, per evitare la strage degli innocenti, per non far danni le scuole dovrebbero al massimo insegnare a leggere e scrivere. Il resto è ideologia e stupido utopismo illiberale.

- Advertisement -

Correlati

2 COMMENTS

  1. “Saranno sconfitti dal fragore della vita che irromperà”. Anche questa frase la trovo intrisa di incauto ottimismo perché a me sembra che stiano vincendo i cavernicoli. O meglio, i loro degni rappresentanti come Speranza, Draghi, Soros, Schwabb, Gates, Letta, Zingaretti, Leodori, Boldrini, Serracchiani, Macron, Biden, Fauci e compagnia virando (gerundio di virus). Quando dovrà irrompere questa vita? Difficile che il sottoscritto ci sia ancora, ammesso che la vita vinca. Quanto a Pasolini, aveva ragione sulla scuola ma anche lui ha militato per anni nell’area collettivista come una sorta di Orwell italiano; tutti e due, contradditoriamente, nel luogo politico sbagliato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti