BIR TAWILL: UNA STORIA DI LIBERTÀ, DI UN PADRE E DELLA FIGLIA PRINCIPESSA

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di LEONARDO FACCO Questa è la storia di Jeremiah Heaton, un padre devoto, un ex-contadino di Abingdon, in Virginia, Usa. Ma anche la storia della figlia Emily, che aveva un desiderio comune a quello di molte altre sue coetanee, ovvero diventare principessa; un desiderio che suo papà ha voluto assecondare. Cosa s’è inventato il signor Jeremiah per non deludere la pargoletta di sette anni? Si è recato a Bir Tawil, nella “terra di nessuno”, fra Egitto e Nord Sudan, per piantare, il 16 giugno del 2014 (giorno del compleanno di Emily), la bandiera del suo regno. Insomma, Jeremiah Heaton ha fatto con un anno di anticipo quel che ha reso famoso, in Europa, Vit Jedlicka, il presidente di Liberland: ha piantato la bandiera in un pezzo di territorio desertico, che per il diritto internazionale era “res nullis” (nessun governo ha mai rivendicato alcun diritto), e ha fondato il “Regno del Nord Sudan”, così che la sua piccola potesse diventare una vera principessa. “Quei duemila kilometri…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche FuoriDalMondo