CASTRO SOSTIENE MADURO. UN GRUPPO DI INCAPPUCCIATI MINACCIA IL REGIME

di MARIETTO CERNEAZ Che il presidente cubano Raul Castro abbia inviato una lettera rimarcando la “solidarietà militante di tutti i cubani” al collega venezuelano Nicolas Maduro non è una notizia, semmai è la conferma che tra criminali ci si intende e cheil Venezuela è un regime, al pari di quello dei barbudos. Che il Venezuela sia un regime, ormai, non è più nemmeno quella una notizia, ma solo una constatazione che, giorno dopo giorno, viene corroborata dai fatti e dalle azioni del governo chavista. In Venezuela continua il giro di vite del presidente Nicolas Maduro contro l’opposizione: il sindaco David Smolansky di un Municipio nell’est di Caracas, El Hatillo” è stato condannato a 15 mesi di carcere per non aver impedito le azioni dei manifestanti. E con lui sono stati destituiti tutti i primi cittadini eletti in passato da partiti anti-regime. Oltre a Smolansky, altri 7 sindaci oppositori sono stati destituiti dai loro incarichi dal Tribunale Superiore di Giustizia, a partire dal 2014. Anche i Vescovi insistono col ripetere che si…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche FuoriDalMondo