ELOGIO DI VALENTINO ROSSI CHE CACCIA LA MINISTRA DAL CIRCUITO

di ALESSANDRO FUSILLO Ha fatto il giro del mondo il video di Valentino Rossi che, alla viglia del Gran Premio della Repubblica Ceca, avvicinato da un’insistente signora bionda, la manda via con un gesto perentorio e deciso, facendole capire che non desidera essere disturbato nei minuti prima della gara. Giustamente, verrebbe da aggiungere. Il perché della diffusione del video è dato dalla circostanza che la signora allontanata dal campione pesarese era il ministro per le politiche regionali della Repubblica Ceca, Signora Karla Slechtova. La quale ha poi voluto commentare il fatto, attribuendolo ad un malinteso, e rattristandosi che Rossi l’avesse scambiata per una fan qualsiasi. L’episodio è di per sé irrilevante e non meriterebbe altri commenti se non mettesse bene in luce un diffuso atteggiamento che contraddice le basi sulle quali apparentemente le moderne società democratiche sarebbero costruite. Si dice, infatti, che siamo tutti uguali. Non solo uguali nei diritti e nei doveri, ma spesso addirittura titolari della pretesa acciocché lo stato garantisca a tutti…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche ControPotere