giovedì, Settembre 29, 2022
13.8 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Catalogna, madrid boccia la legge per il referendum indipendentista

Da leggere

di REDAZIONE

La Corte costituzionale spagnola ha sospeso in forma cautelare la riforma del parlamento catalano approvata giovedì scorso dai partiti indipendentisti che prevede una procedura rapida per il varo della legge sul referendum sull’indipendenza. La consulta si è riunita in sessione straordinaria su richiesta del governo di Madrid, che ha dichiarato il referendum «illegale» e ha chiesto che governo e parlamento di Barcellona siano diffidati dal procedere su questa strada pena conseguenze penali.

Sono mesi che prosegue lo scontro tra Barcellona e Madrid. La capitale catalana e quella spagnola, o meglio i due governi, procedono uno contro l’altro senza alcuna concessione reciproca. I primi vogliono votare per l’indipendenza, i secondi insistono sul fatto che la Costituzione lo impedisce.

I gruppi parlamentari indipendentisti, che hanno la maggioranza assoluta nel parlamento catalano, hanno consegnato alla cancelleria dell’assemblea la bozza della legge sulla convocazione del referendum sull’indipendenza, annunciato per il primo ottobre dal presidente Carles Puigdemont nonostante il veto di Madrid. La bozza sarà registrata formalmente solo alla ripresa dei lavori parlamentari il 16 agosto. Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha affermato che impedirà la tenuta del referendum.

- Advertisement -

Correlati

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti