CORONAVIRUS, UCCIDERE IL MERCATO È IL PEGGIOR PIANO POSSIBILE

di RICHARD M. EBELING Gli eventi importanti di solito lasciano forti ricordi su chi li ha vissuti, e spesso questi ricordi si tramandano alle generazioni successive sotto forma di interpretazioni storiche su cosa e perché è accaduto in passato. Così è accaduto certamente nel caso della Grande Depressione, della Seconda Guerra Mondiale, del Movimento per i diritti civili, della guerra del Vietnam, dell’attacco terroristico dell’11 settembre 2001, della crisi finanziaria del 2008-2009, e ora, senza dubbio, di fronte alla pandemia del Coronavirus del 2020. Un aspetto importante di molte delle interpretazioni di questi eventi passati riguarda l’insegnamento che se ne trae a proposito del ruolo del governo in una società libera. La polvere è molto lontana dal posarsi per quanto riguarda l’attuale crisi sanitaria che avvolge il mondo. Ma anche nell’urgenza di trovare e mettere in atto modi per minimizzare l’impatto del Coronavirus sulla vita umana e sul benessere delle persone, i contorni di come questa crisi potrà essere interpretata in futuro si stanno già…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche ControPotere