COVID, IL GOVERNO DRAGHI SARÀ COME E PEGGIO DI QUELLO DI CONTE

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di REDAZIONE

Annunciano lockdown e zone rosse come non ci fosse un domani. Ormai, la tragica farsa pandemica è sbugiardata nei numeri, ma l’allarmismo continua.

Alla scadenza delle norme anti-Covid in vigore, non ci saranno rilassamenti, dicono dai palazzi. E non sarà l’unica continuità con la linea tenuta finora: il governo Draghi lavorerà come fatto nel primo anno di pandemia dall’esecutivo Conte, prolungando le misure con un Dpcm, che “varrà dal 6 marzo al 6 aprile”, comprese quindi le festività pasquali: “La bussola sarà la salvaguardia del diritto alla salute”. Novità, invece, per le ordinanze regionali che “da ora andranno in vigore dal lunedì”, invece che da domenica.

Perchè? La situazione è davvero grave? Ci sono rischi elevati, oppure sono tutte frottole, come quelle del virologo Galli, che s’è inventato terapie piene all’ospedale Sacco, ma che è stato sbugiardato?

Ecco alcuni dati riportati nelle 3 immagini di questa pagina, dopodiché decidete voi.

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche CronacheVere