Di fronte a uno Stato indecente, le istanze secessionistiche hanno valore etico

di REDAZIONE «Le istanze secessioniste assumono un valore etico di fronte a uno Stato che – come dimostrato da questo decreto – ha superato ogni limite di decenza». Lo ha dichiarato il deputato della Lega Nord, Filippo Busin, intervenendo in aula alla Camera nella dichiarazione di voto sulla fiducia al decreto sulla finanza locale, ribattezzato ‘Salva-Romà. «Il Veneto e i veneti sono stanchi», ha detto Busin, contestando il decreto sul quale la Lega voterà no e riferendosi ai recenti arresti degli indipendentisti, «un campanello d’allarme di un malessere molto diffuso. Avete scomodato i Ros per arrestare 24 cristi, padri e madri di famiglia. Avete scomodato il reato di terrorismo per gente che ama la propria terra e il proprio popolo. Anzichè i Ros, bastava mandare i vigili urbani a contestare l’abuso dell’attività di carrozzieri per risolvere il problema», ha concluso Busin….

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche Cronache