venerdì, Settembre 30, 2022
13.2 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Altre distorsioni della bce… in attesa dell’elicottero

Da leggere

bce_tiranniadi MATTEO CORSINI

“E’ vero, ci esponiamo direttamente. Ma non vogliamo influenzare i prezzi relativi tra titoli. Se il prezzo di alcune obbligazioni salirà, gli investitori cercheranno di acquistare bond che non sono nel nostro portafoglio. Così l’effetto dei nostri acquisti si propagherà e il mercato continuerà a funzionare”. Con queste parole il capo economista della BCE, Peter Praet, ha affrontato il tema dell’assunzione di rischio di credito da parte della banca centrale connesso all’acquisto di obbligazioni societarie, come previsto dall’ampliamento del Qe stabilito lo scorso 10 marzo.

Anche se l’intenzione della BCE non fosse quella di influenzare i prezzi relativi dei titoli, ciò avverrebbe inevitabilmente, in qualche misura. La banca centrale acquisterà obbligazioni con rating investment grade, le stesse che accetta come collaterale nelle operazioni di rifinanziamento alle banche, purché emesse da società non bancarie.

Ciò finirà per comprimere (ulteriormente) il premio per il rischio implicito nei rendimenti di questi strumenti, spingendo gli investitori a comprare obbligazioni emesse da banche o da società con rating inferiore all’investment grade, il ché comprimerà il premio per il rischio pagato anche da questi emittenti. Il mercato apparentemente continuerà a funzionare, ma le distorsioni saranno inevitabili, soprattutto per la sottovalutazione indotta del rischio di credito.

Ma non è tutto. Nel tentativo di allontanare i dubbi sul fatto che la BCE abbia ormai esaurito le cartucce, ecco cosa ha affermato Praet: “La nostra cassetta degli attrezzi non è vuota. Ci sono molte cose che possiamo fare. In principio possiamo creare moneta e distribuirla alle persone. La domanda è quando sia opportuno usare questo tipo di strumento, veramente estremo.”

La risposta, per quanto mi riguarda, è che sarebbe del tutto inopportuno. Proprio per questo le probabilità che finirà per essere usato sono in crescita.

- Advertisement -

Correlati

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti