DISTRUGGERE UNA SOCIETÀ O UNA CIVILTÀ? LE LOGICHE DEL MALE

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di PAOLO L. BERNARDINI Tra le numerose persone, donne e uomini, che oppongono coraggiosamente e costantemente la loro libertà di pensiero all’omologazione intellettuale che sta creando ovunque masse amorfe e servili che di umano hanno più forse soltanto l’apparenza, mi ha colpito Silvana De Mari. Dottoressa, filosofa, profondamente cristiana, non teme di dire quel che io stesso penso sull’attuale pontefice, sui danni per la morale e l’identità cattolica inflitti dal Vaticano II, e forse verrà il giorno in cui papa Francesco farà santa in vita Emma Bonino, così il trionfo dell’Anticristo sarà avvenuto, e l’Empio banchetterà coi cadaveri dei giusti; ma non solo, la De Mari stigmatizza bene il lavaggio del cervello cui siamo sottoposti, e ridicolizza i medici di regimi che novelli Mengele giocano con le nostre vite per interessi economici immensi che fanno intravedere loro qualche briciola di profitti la cui grandezza ben ci possiamo immaginare. Di recente, in una tavola rotonda a sei, (VEDI QUI) la Dottoressa De Mari ha parlato degli…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche ControPotere