mercoledì, Ottobre 5, 2022
22.1 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Dopo 245 giorni dal vaccino, la spike era ancora in circolo

Da leggere

di MARCO COSENTINO

Nelle persone che dopo un vaccino covid soffrono di sintomi simil-covid è presente un quadro infiammatorio sistemico aspecifico sovrapponibile al covid e la spike vaccinale può essere identificata in quella categoria di globuli bianchi definiti monociti, cruciali per la risposta immunoinfiammatoria.

Questa in sintesi l’evidenza di uno studio che ha esaminato 50 vaccinati con sequele, 10 sani e 35 vaccinati senza sequele.

Si noti che i vaccinati con sequele avevano ricevuto il vaccino da 38 fino a 245 giorni prima. 245. E la spike (potenziale meccanismo di infiammazione cardiaca) era sempre lì.

Qui trovate lo studio. Sì, è un preprint, ma è comunque uno studio che vale fino a prova contraria, e vale parecchio.

- Advertisement -

Correlati

1 COMMENT

  1. I 10 sani penso intenda soggetti non vaccinati. Chiaro perchè vogliono arrivare al 100% di vaccinati. Non deve esistere un gruppo di controllo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti