ECCO IL 44° SEGNALE DELLA RIPRESA: L’81% DELLE IMPRESE NON PAGA LE TASSE ALLA SCADENZA

Tasse-schiacciati-21di LUIGI CORTINOVIS

C’è grasso che cola, quindi tutti gli imprenditori non vedono l’ora di poter correre agli sportelli dell’Agenzia delle Entrate per pagare le tasse, che in Italia sono “bellissime”. O no?

“Allarme rosso sui pagamenti fiscali: quattro aziende si cinque sono in ritardo sui versamenti fiscali effettuati con il modello F24 predisposto dall’agenzia delle Entrate. Questa la stima di Unimpresa sulla base delle informazioni raccolte nei giorni scorsi attraverso le sedi territoriali, dopo la scadenza del 16 febbraio scorso, ultimo giorno utile per parecchi pagamenti fiscali, contributivi e previdenziali. Secondo l’analisi dell’associazione, l’81,3% delle micro, piccole e medie imprese associate non ha rispettato i termini di legge previsti per il versamento di tasse e contributi all’amministrazione finanziaria. Si tratta di un trend ormai in atto da tempo e in continuo peggioramento a causa dell’aggravarsi della crisi finanziaria internazionale che ha di fatto prosciugato le casse degli imprenditori. Il dato è in forte aumento rispetto alla rilevazione effettuata nella prima metà del 2014, quando la percentuale si era attestata al 76,5%”.

Il dato è in forte aumento, capito? Forse, la crescita di cui straparla Renzi è questa, quella delle aziende che non riescono a pagare e tasse.

 

Rubriche TITALIC: la Ripresa c'è!