sabato, Gennaio 28, 2023
0.6 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Effetti avversi dei “vaccini”. Scende in campo Peter Gøtzsche

Da leggere

di PAOLO BELLAVITE

Peter C. Gøtzsche è uno dei massimi esperti di revisioni sistematiche dei dati della letteratura, fu tra i fondatori della Cochrane Collaboration, per intenderci. Rimase nel consiglio direttivo finché fu espulso per aver criticato una relazione che sosteneva il vaccino HPV (quello del papilloma) in modo a suo giudizio scorretto. Guarda caso, la Cochrane aveva cominciato ad accettare i finanziamenti di Bill Gates.

Ora esce in preprint un suo lavoro di analisi sugli eventi avversi dei “vaccini” anti-COVID-19 intitolato “Serious harms of the COVID-19 vaccines: a systematic review” (Gravi danni dei vaccini COVID-19: una revisione sistematica), che analizza gli studi scientifici sull’argomento nella loro quantità e qualità, dando maggior peso agli studi fatti bene. Ecco la traduzione del riassunto. Infine parole come pietre sul comportamento delle autorità sanitarie.

  • “Introduzione: i gravi danni dei vaccini COVID-19 sono stati sottostimati nei rapporti di sperimentazione pubblicati.
  • Metodi: revisione sistematica di documenti con dati su eventi avversi gravi (SAE) associati a un vaccino COVID-19.
  • Risultati: Abbiamo incluso 18 revisioni sistematiche, 14 studi randomizzati e 34 altri studi con un gruppo di controllo. La maggior parte degli studi erano di scarsa qualità. Il più affidabile era una revisione sistematica dei dati normativi sui due studi cardine randomizzati sui vaccini a mRNA. Ha riscontrato un numero significativamente maggiore di SAE di particolare interesse con i vaccini rispetto al placebo e l’eccesso di rischio era considerevolmente maggiore del beneficio, misurato come rischio di ricovero.
  • I vaccini a vettore di adenovirus hanno aumentato il rischio di trombosi venosa e trombocitopenia, mentre i vaccini a base di mRNA hanno aumentato il rischio di miocardite, con una mortalità di circa 1-2 casi ogni 200.
  • Abbiamo anche trovato prove di gravi danni neurologici, tra cui la paralisi di Bell, la sindrome di Guillain-Barre, la miastenia grave e l’ictus, che sono probabilmente dovuti a una reazione autoimmune, come è stato suggerito anche per i vaccini HPV.
  • I danni gravi, cioè quelli che impediscono le attività quotidiane, sono stati ampiamente sottostimati negli studi randomizzati. Questi danni erano molto comuni negli studi sulle dosi “boost” dopo una vaccinazione completa e in uno studio sulla vaccinazione di persone precedentemente infette.
  • Discussione: i danni gravi e molto gravi dei vaccini COVID-19 sono stati ignorati o minimizzati e talvolta sono stati deliberatamente esclusi dagli sponsor dello studio in riviste mediche ad alto impatto. Quest’area necessita di ulteriori studi.
  • Le autorità hanno raccomandato praticamente a tutti di vaccinarsi e di ricevere dosi di richiamo. Hanno mancato di considerare che il bilancio tra benefici e danni diventa negativo nei gruppi a basso rischio come i bambini e le persone che hanno già acquisito l’immunità naturale.”

QUI LO STUDIO

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti

error: Content is protected !!