venerdì, Agosto 19, 2022
20.9 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Fine estate, fine dei giochi: renzi costretto a fare i conti con la realta’

Da leggere

di FABRIZIO DAL COL

renzi illusionistaRenzi non ha ancora finito di estrarre “coniglietti” dal cilindro, e quando percepisce che il calo dei suoi consensi personali accelera, ecco che si improvvisa anche illusionista. Infatti, in vista delle ferie, con la chiusura delle camere é riuscito a garantirsi un extra time fino a settembre, per prepararsi ad estrarre un nuovo “coniglietto” dal cilindro e uscire così dal “cul de sac” in cui si é cacciato. All’incantatore fiorentino non è bastato spostare ai mille giorni l’asticella temporale del cambiamento, e ora, anche gli italiani cominciano a pensare di far parte di una illusione collettiva, anzi, di aver creduto per l’ennesima volta, all’ultimo politico spendibile che il sistema di potere aveva messo a disposizione.

Sembra di essere in un romanzo di Agatha Christie, prima si è scommesso su Monti, convinti che avrebbe avuto il coraggio di mettere mano alla spesa pubblica con la spending review, poi su Letta per continuare il programma imbastito da Monti, e infine su Renzi per completare l’opera di devastazione imposta dalla troika. A ciò, va aggiunta anche la sparata di Draghi sulla cessione delle sovranità, che in molti però, bollano già come un tacito accordo col premier italiano. In sostanza, uno parla e l’altro smentisce “bambinescamente”, ma intanto se ne è parlato, e il messaggio che passerà da qui in avanti, come sempre è accaduto nella storia repubblicana italiana, sarà “per il bene del Paese”, e così entro l’anno la Troika interverrà “obtorto collo”.

Per Renzi però, i “coniglietti” da estrarre dal cilindro sono finiti, e in tanti si ricordano del suo “vizietto” di mettere le mani avanti, ovvero quello di dichiarare sistematicamente “riforme subito o me ne vado”. Già, ma quali riforme intendeva Renzi? Quello che abbiamo visto fino ad oggi non sono affatto riforme, e questo lo sa anche il premier, ma visto che le richieste della Troika giacciono lì fin dall’agosto del 2011, ecco che si era reso necessario depotenziare i poteri del Senato per consentire poi l’intervento diretto della Troika stessa. Ecco perché, salvo quella del Senato, che non è una riforma, anzi è il suo illegittimo depotenziamento, tutte le altre riforme annunciate da Renzi non c’entrano una mazza con le richieste della Ue. Insomma, una montagna di riformicchie inutili per gettare artatamente fumo sugli occhi ai cittadini, e nascondere così il fatto che si sta solo espletando il “compitino” imposto dal vertice Ue.

Non vorremmo pensar male, anche se qualche volta ci si azzecca, ma Renzi potrebbe voler celare il suo personale “salvacondotto”, ovvero quello di potersi chiamare fuori dai giochi per scaricarsi dalle sue responsabilità. Dopo aver bocciato un incarico europeo a Letta, Renzi potrebbe così costruirsi un nuovo futuro politico in Europa, magari ottenendo un prestigioso incarico. Se fosse così, però, la mossa diverrebbe troppo ardita, e sarebbe poi inevitabilmente costretto a fare i conti con la gente, soprattutto quella che ha creduto in lui.

 

 

- Advertisement -

Correlati

4 COMMENTS

  1. Il problema è che se va via Renzi qualche altro pasticcione/imbroglione/incapace lo trovano e si ricomincia.
    Passi per Monti, ma già con Letta non votato e non eletto si doveva dire basta. Si è arrivati anche a Renzi.
    Oltretutto il parlamento attuale, eletto con il porcellum non può fare quel che sta facendo ovvero decidere sulla legge elettorale e fare una modifica costituzionale.

  2. Mi ripeto.
    Non arriva al panettone.
    Posso esser certo, però, che non è in grado di salvare la baracca.
    Non ha la minima idea di che cosa fare, perché non conosce il liberalismo.
    Rimane un catto-socialista alla ventura.
    Che per noi è una sventura.

  3. Ma non si è ancora capito che il Matteo nazionale vale ZERO ?
    Nella sua vita non ha studiato nè lavorato. Ha fatto solo il sindaco di Firenze .E allora?
    Dai suoi discorsi emerge sempre più il vuoto assoluto.
    Il peggio è che non è un intelligente imbraoglione. In quello che dice ci crede !

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti