giovedì, Agosto 18, 2022
22.3 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Georgia, il separatismo armeno fa discutere i politologi

Da leggere

georgia_samtskhe_javakheti_mapdi REDAZIONE

SamtskheJavakheti è una regione nel sud della Georgia – densamente popolata da armeni –scappata in due riprese prima dalla Guerra russo-turca poi dal Genocidio armeno per opera dell’Impero Ottomano. Gli armeni oggi sono la maggioranza assoluta in questa regione.

In un incontro – organizzato dal Go Media Group nel mese di giugno – giornalisti e attivisti locali di Akhalkalaki e Ninotsminda e politologi dalla Georgia e Armenia hanno discusso la percezione del separatismo armeno di SamtskheJavakheti in questi due paesi.

Il politologo Gela Vasadze da Tbilisi ha detto che anche se un georgiano nella capitale o in altre regioni potrebbe pensare che ci sia una minaccia di Javakheti separatismo, non è probabile che accada. Secondo lui, Yerevan ha una posizione chiara che Javakheti è una regione integrante della Georgia, una piccola Armenia in Georgia‘. E questa posizione rende impossibile una futura secessione della regione.

Tuttavia non bisogna dimenticare la forte influenza della Russia nella regione georgianaFin dai tempi dell’Unione Sovietica c’è sempre stato un controllo delle regioni vicini alla Russia. Adesempio, se in una città media in Unione Sovietica c’erano tre agenti speciali (assegnati) per un migliaio di persone, nelle regioni di confine c’erano 5-10 di loro. E ‘stato lo stesso presso Adjara e Samtskhe-Javakheti. E queste persone non sono mai scomparse, e ora possono diventaredeterminanti per monitorare il separatismo armeno presso Samtskhe-Javakheti“.

Rappresentanti della società civile locali pensano anche che la paura di separatismo non è benradicata nella realtà. Essi hanno sottolineato che l’Armenia non può offrire nulla di meglio rispetto la Georgia in termini di condizioni sociali ed economiche, e che gli armeni nella regione preferiscono vivere tranquillamente, preservando le loro peculiarità etniche, linguistiche e culturali.

L’analista politico da Yerevan Johnny Melikyan ha spiegato che l’Armenia si occupa di benessere dei cittadini armeni nella regione, ma esclusivamente come cittadini georgiani.

Non vedo alcun problema tra i governi. Vengo dalla regione spesso e incontro diverse persone, che il più delle volte sono accusati di vari reati come la secessione. Ma onestamente non lo vedo, forse il problema era durante gli anni ’90 , afferma Melikyan. Tuttavia, ha aggiunto, esistono rumori secessionisti nella regione, ma cambiano spesso e non prevalgano.

Tuttavia non sono mancati scontri tra armeni e il governo centrale della Georgia… e l’influenza della Russia di Vladimir Putin sarà determinante per placare gli animi visto il venticello di guerra che attualmente soffia in Crimea.

TRATTO DA QUI

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti