domenica, Agosto 14, 2022
21.9 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

I catalani han già pronta una costituzione provvisoria

Da leggere

popolo catalanodi MARIETTO CERNEAZ

I catalani pensano già al giorno dopo le elezioni anticipate del prossimo 27 settembre, indette da Mas qualche settimana fa. E a cosa pensano? Ad una nuova costituzione.

Il giudice Santiago Vidal, insieme ad un gruppo di cattedratici di diritto internazionale, sono pronti a presentare due proposte di costituzione catalana. Ma che accadrà fino alla sua entrata in vigore? Il Consiglio consultivo per la transizione verso l’indipendenza ritiene vi sia la necessità di una legge costituzionale provvisoria, che regoli il passaggio tra la costituzione spagnola e quella nuova che verrà. Dal diritto pagnolo a quello catalano comporta un po’ di tempo. Il gruppo di avvocati dell’ANC, con la consulenza di esperti esterni, sta lavorando ad una proposta di legge a questo scopo.

“Tutto va costruito lentamente”, ha detto il segretario generale del settore legale della ANC, Eduard Jacquet, intervistato da Vilaweb. Il testo provvisorio sarà aperto a modifiche e miglioramenti. Però il progetto di legge a cui si lavora fungerebbe da costituzione provvisoria  Traduzione: nel momento in cui il parlamento catalano, dopo le elezioni del 27 settembre prossimo, e in caso di maggioranza assoluta, farà una dichiarazione unilaterale di indipendenza, il testo di legge su cui si sta lavorando fungerebbe da costituzione, sino a che la costituzione vera non sarà approvata. 

Approvazione della costituzione che dovrebbe avvenire in maniera plebiscitaria, ovvero sottoponendola al voto popolare. Nel frattempo, però, la “proposta di legge che fungerebbe da costituzione provvisoria” permetterà di costruire le istituzioni del nuovo Stato catalano.

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti