LEGHISMO TRICOLORE, STUCCHI IN PRIMA FILA AD APPLAUDIRE I CADETTI DELLA FINANZA

di GIANFRANCESCO RUGGERI L’Eco di Bergamo ci racconta di un’atmosfera d’altri tempi che si respirava l’altro ieri in piazza vecchia a Bèrghem, con il ballo dei 58 cadetti che a breve diventeranno sottotenenti: ullallà!!! Valzer, giravolte, divise, mostrine, folto pubblico, autorità ai tavoli lungo la piazza, cameramen, riflettori, stendardi, insomma tutto l’ambaradan tipico di queste sceneggiate all’i-tagliana. Se credete che sia una notizia locale vi sbagliate di grosso, perchè i 58 cadetti e tutti i finanzini in generale studiano e ballano a Bèrghem, ma poi vengono sguinzagliati in giro per la Padania e ve li trovate sotto casa anche voi. Dopo il ballo in piazza la sera è continuata, ci dice ancora l’Eco, con “la cena privata a palazzo Suardi” ed è terminata con un “concerto (riservato) di Anna Tatangelo al Teatro Sociale”. A parte il dubbio gusto musicale, tra l’altro indicativo delle origini dei finanzini, rimane la triste constatazione che a noi non resta che pagar questo sfavillio e questa mondanità. Basterebbe questa amara…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Rubriche Palazzacci