IL NEW YORK TIMES ELOGIA I MILLENIALS ANTICAPITALISTI

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di DOUG FRENCH Il New York Times è riuscito a trovare alcuni giovani benestanti a cui la loro ricchezza pare faccia schifo. Sentendoli parlare, la loro fortuna li sta facendo ammalare. “Voglio costruire un mondo in cui uno come me, un giovane che controlla decine di milioni di dollari, sia impossibile”, ha detto al Times Sam Jacobs, 25 anni. Jacobs è andato al college come un giovane qualsiasi ed è tornato come socialista. All’improvviso, la “ricchezza estrema e plutocratica” della sua famiglia è diventata per lui un fardello troppo pesante. “Vuole mettere la sua eredità al servizio della fine del capitalismo”, ha scritto Zoë Beery per il NYT ,”e con questo intende dire che usa i suoi soldi per disfare quii sistemi che permettono di fare soldi per coloro che stanno sopra, e hanno avuto un ruolo importante nell’allargamento delle disuguaglianze economiche e razziali”. Wow, questo tizio pare faccia schifo a sé stesso insomma. Se Ludwig von Mises potesse consigliare il giovane Jacobs, il cui nonno ha fondato Qualcomm…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche CronacheVere