VACILLA IL MITO DEL WELFARE STATE DEI PAESI NORDICI. E CADONO I GOVERNI

di SEPPO SAMULI Il governo di coalizione finlandese si è dimesso venerdì scorso, un mese prima delle elezioni generali, affermando di non essere in grado di realizzare un pacchetto di riforme sanitarie che è ampiamente considerato di cruciale importanza per garantire la riduzione della spesa pubblica e garantire sostenibilità a lungo termine al bilancio statale. In sintesi, oggi la situazione è la seguente: Il Primo Ministro Juha Sipila ha detto che si sarebbe dimesso se le riforme non fossero state portate a termine. Le pressioni demografiche hanno ridotto la capacità della Finlandia di pagare per l’assistenza sanitaria. La Finlandia è chiamata alle urne il 14 aprile Negli ultimi anni, i sistemi sanitari di gran parte del mondo sviluppato sono stati sottoposti a un crescente stress a causa dell’aumento dei costi delle cure e del fatto che le persone vivono più a lungo, il che significa che vi sono senpre meno lavoratori che sostengono i pensionati in continuo aumento. I tanto blasonati paesi nordici, dove il…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo