INDIPENDENZA: LE BASI TEORICHE E GIURIDICHE DI UN DIRITTO FONDAMENTALE

di PAOLO L. BERNARDINI A distanza di circa cinque anni dal libro di Alessio Morosin, “Autodeterminazione”, altri due protagonisti della lotta indipendentistica veneta offrono al pubblico un nuovo e importantissimo volume, “Io sovrano. Discussione sui fondamenti teorici dell’autodeterminazione” (Antilia, 2018). Antonio Guadagnini, consigliere regionale di mai tradita fede indipendentistica, e Andrea Favaro, docente di filosofia del diritto alla Facoltà di Diritto Canonico San Pio X di Venezia, indipendentista, e direttore della rivista di filosofia del diritto “L’Ircocervo”, tracciano in questo libro i lineamenti speculativi del diritto all’autodeterminazione. Guadagnini, nella parte più lunga del volume, mette a punto, seguendo un percorso rigoroso di storia delle dottrine politiche, la nozione di “popolo” e di “sovranità”, mostrando bene come il popolo debba essere sempre sovrano, nella misura in cui la sua sovranità rispecchia e soprattutto non lede la sovranità, potremmo dire, del singolo su se stesso. L’indipendentismo ha bisogno di ribadire ogni volta di nuovo la propria legittimità teorica, che è, alla fine, legittimità morale? Certamente sì. Soprattutto…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche ControPotere