mercoledì, Febbraio 28, 2024
11.7 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Italiani e greci stessa razza: sceneggiate e coda tra le gambe

Da leggere

di ALFREDO MOROSETTI

Ti accorgi che una gran parte è profondamente ignorante e limitata; totalmente priva di senso dello humour e totalmente prigioniera dei luoghi comuni tipici dell’abbeveratorio dal quale traggono le informazioni che fanno loro credere di sapere qualcosa.

Ma il fatto è che davvero ben pochi sono in grado di riflettere, ossia di osservare e cogliere in prospettiva e in relazione i fatti di cui parlano.

Adesso hanno scoperto che la Meloni fa quello che la UE dice e vuole. Eppure c’è stato il caso Tsipras, un comunista duro e puro, eletto a furor di popolo con la promessa di uscire dall’euro e di salvare la Grecia dalla morsa della Commissione di Bruxelles. Appena eletto ha cominciato a scodinzolare come vuole la Commissione ed è stato il più sottomesso e puntuale capo di governo nel tradurre in atti legislativi i diktat della UE. Oggi la Meloni lo stesso.

Il cretino, incapace di riflettere, ne fa una questione di persone, una sorta di debolezza di leadership oppure una forma di tradimento a causa di una brama di restare in sella e vantarsi di essere primo ministro. Quindi sia il comunista che la fascista, una volta al governo, percorrono la stessa strada. Solo questo fatto dovrebbe far riflettere.

Forse, volenti o nolenti, non hanno alternative. Non hanno alternative perché? Perché di fatto non hanno il potere di modificare gli stati di fatto, pena un disastro sociale ed economico senza precedenti. Il crollo della stato sociale, la fine del pagamento delle pensioni, degli stipendi ai pubblici funzionari (pensate solo cosa vorrebbe dire i magistrati senza stipendio, roba che fanno impiccare con sentenza definitiva della Cassazione tutti i politici che riescono ad arrestare), la guerra civile, insomma.

In altre parole, il sistema politico mostra di non avere potere; è nella stessa condizione di uno che monta in barca per pescare tonni atlantici e ha come strumento una retina buona per le farfalle. Dunque l’unica cosa che può fare il sistema politico di ogni paese Ue (Francia e Germania in parte escluse) è cercare di tenere sotto controllo la stabilità emotiva del paese di cui è espressione e rendere più indolori, almeno grazie alle parole – come del resto si fa sempre con i bambini che devono prendere la medicina, le scelte che dalla Commissione vengono imposte.

La gente che ha votato Tsipras e la Meloni s’incazza e sbuffa sulla poltrona dalla quale apprende alla TV che razza di truffa ha subito? Li aveva incaricati, mentre stava seduto in poltrona, di cambiare il mondo e loro invece niente. Ma questi sedentari sarebbero capaci, perché per cambiare il mondo bisogna essere pronti ad ammazzare e farsi ammazzare, ad arruolarsi nell’esercito rivoluzionario, come ad esempio avevano fatto nemmeno tanto tempo fa gli Irlandesi dell’IRA o, da sempre, i baschi dell’ETA?

Come dice una frase fatta greca ben nota: una faccia una razza, intendendo con ciò che italiani e greci sono della stessa razza. E’ vero: parole tante e sceneggiate al limite del pagliaccesco, poi coda fra le gambe e giù a vedere il talk show alla tv e a promettere sfracelli.

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli recenti