domenica, Maggio 19, 2024
14.8 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Ecco l’80° segnale della ripresa, comunicazione: fallite 55 imprese in sardegna

Da leggere

comunicazionedi LUIGI CORTINOVIS

Nei Tg e nei giornaloni mica si parla di certe cose, anche se l’Ansa le rilancia certe notizie, loro preferiscono occuparsi di MPS (la banca dei loro amici da salvare) o di qualche altra impresa sponsorizzata dallo Stato.

Invece, tira una forte aria di crisi per il mondo delle imprese della Sardegna legate alla Comunicazione. In 12 mesi sono, infatti, scomparse 55 piccole e grandi realtà artigiane (-4,1% rispetto al 2015) che si occupano di produzione di software e consulenza informatica, attività dei servizi d’informazione, pubblicità, ricerche di mercato, servizi d’ufficio e supporto alle imprese, attività editoriali, di ricerca e selezione personale, stampa e riproduzione di supporto registrati e di tante altre professionalità. La ‘fotografia’ è dell’Ufficio Studi di Confartigianato, “Le imprese artigiane della comunicazione”, sui dati UnionCamere-Infocamere 2015-2016, che disegna l’identikit dei piccoli imprenditori sardi.

A livello italiano la Sardegna occupa l’ottavo posto come percentuale di imprese della comunicazione (3,5%) rispetto al totale delle aziende iscritte agli albi camerali (su base regionale); questo nonostante il comparto nazionale abbia subito un calo (sempre nell’ultimo anno) del 1%. Il settore della Comunicazione in Sardegna, fra le 1.285 imprese, conta 359 aziende dedite alla “Attività professionali, scientifiche e tecniche”, 341 svolgono “Attività dei servizi d’informazione e altri servizi informatici”, 294 “Stampa e riproduzione di supporti registrati”, 142 “Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse”, 86 “Attività di supporto per le funzioni d’ufficio e altri servizi di supporto alle imprese”, 56 “Pubblicità e ricerche di mercato” e 7 “Attività editoriali”. Su base provinciale è Sassari quella che soffre di più: negli ultimi 12 mesi sono scomparse 24 imprese (-5,4%). Seguono Cagliari con -24 aziende (-3,8%), Oristano con -3 (-3,6%) e Nuoro con -4 (-2,2%). E buona parte di queste, se esistono ancora, è perché ricevono contributi pubblici.

 

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli recenti