domenica, Agosto 7, 2022
28.7 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

La legge fornero non si tocca, i vitalizi dei deputati nemmeno

Da leggere

parassitidi LEONARDO FACCO

Sono anni che chiedono sacrifici agli “italiani”, sono anni che sperperano, che prendono mazzette e non tagliano spese e parassiti, sono anni che parlano di austerity senza aver ridotto di un euro le uscite statali.

Alla prova dei fatti, dei loro fatti anzi dei fatti loro, cosa fanno? Ecco qua: “La Casta del vitalizio colpisce ancora. E può continuare a dormire sonni tranquilli”. Venerdì mattina, nel silenzio generale, la Camera ha infatti bocciato un emendamento alla riforma costituzionale proposto dal deputato di Scelta Civica Andrea Mazziotti. Respinto con 366 voti contrari, il testo avrebbe consentito di intervenire, con effetto retroattivo, per rideterminare secondo criteri di equità anche l’assegno pensionistico degli ex parlamentari, compresi quindi quelli che già percepiscono il vitalizio”.

Scrive il Fattoquotidiano.it: “Non è comunque la prima volta che la Casta salva se stessa. Il 21 settembre 2010 fu l’allora deputato dell’Italia dei valori Antonio Borghesi a proporre in Aula l’abolizione del vitalizio di parlamentari ed ex parlamentari. La proposta venne respinta: dei 525 deputati presenti in Aula al momento della votazione solo 22 votarono a favore della proposta contro i 498 che, invece, espressero parere contrario”.

Rilancio quel che scrisse Cristian Merlo, in un bell’articolo intitolato “Chi sono in realtà i leader politici”“Naturalmente, i leader politici sono molto più ambiziosi dei gangster. Questi ultimi si accontentano di estorcervi i vostri soldi, mentre i primi, oltre a taglieggiarvi, hanno pure la sfrontatezza di violare i vostri sacrosanti diritti, ogniqualvolta il loro capriccio lo imponga, attendendosi per giunta la  vostra gratitudine per la  compassionevole devozione che essi avrebbero dimostrato nei confronti del vostro benessere. Per blandire i cittadini ed indurli in un profittevole stato mentale di frustrante sudditanza psicologica e di perenne infantilismo, i leader politici sono portati a sfornare, a getto continuo, delle frasi fatte senza senso”.

Con la fatale presunzione di fare il “nostro bene”, mostrano sempre e solo quella spocchia tignosa di chi ha l’ardire e l’arroganza di volerci dare persino qualche lezione. La legge Fornero – che taglia le pensioni altrui – è insindacabile, cosiccome lo sono le prebende dei deputati. L’arroganza, la protervia, l’arbitrarietà di questi parassiti non ha limiti. Per la cronaca, “quello dei vitalizi degli ex parlamentari è un salasso da 230 milioni di euro l’anno, che grava sulle tasche dei cittadini”. Solo di quelli che producono ricchezza ovviamente.

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti