LA SECESSIONE DALL’URSS HA CREATO ECONOMIE IN CRESCITA E INNOVAZIONE

di JOE JARVIS Il 23 agosto, 1989, due milioni di estoni, lettoni e lituani hanno unito le mani per formare una catena umana lunga 400 miglia. La catena si allungava dalla capitale dell’Estonia Tallinn, attraverso la Lettonia, fino alla capitale Lituana Vilnius. Questa dimostrazione di unità tra gli Stati baltici e resistenza all’Impero Sovietico ha cementato il loro fato. Il governo di Gorbachev privatamente concluse che la secessione degli Stati baltici dall’USSR era inevitabile. Nel 1990, gli Stati Baltici dichiararono uno a uno ufficialmente la propria indipendenza. Un anno dopo, l’Unione Sovietica riconosceva ufficialmente la loro indipendenza e le truppe russe si ritirarono nel 1994. Questo fu il catalizzatore per la dissoluzione dell’Unione Sovietica. Gli altri Stati ex sovietici seguirono l’esempio e dichiararono la loro indipendenza. Ironicamente, il cattivo per eccellenza della Guerra Fredda, l’USSR, ci ha dato uno dei migliori esempi di secessione pacifica. Quando finalmente l’impero si smembrò, lo fece in modo relativamente pacifico. E alcune delle migliori prove dei benefici della secessione viene dai…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo